Putin vola nei sondaggi e gli oligarchi non lo rovesceranno. Il Levada Center indipendente gela l’Occidente

La Russia è sempre più con Vladimir Putin. A sostenerlo è Levada Center, organizzazione russa indipendente e non governativa, riconosciuta dal Cremlino come “agente straniero”. Insomma, non parliamo di un sondaggio pro-Putin. Lev Gudkov del Centro Levada afferma che la popolarità del presidente russo “per ora è in salita. E sempre più gente sostiene l’offensiva in Ucraina. La percentuale di quanti credono che il Paese stia andando verso la giusta direzione è aumentata notevolmente”, dice citando un sondaggio dell’ente. Dopo oltre un mese di guerra, che per i russi è solo un'”operazione militare speciale”, il tasso di approvazione dello Zar è balzato dal 71 per cento di febbraio all’83 per cento di marzo. Neanche il massacro di Bucha frena il sostegno a Putin: “La gente non protesterà per quello che è successo perché è stata convinta che non sia reale. Tutte le reti tv mandano in onda solo smentite. Dicono che si è trattato di una messinscena, di una montatura”, dice Gudkov a Repubblica.

La situazione in Russia è ben diversa da quanto si pensa in Occidente. Nella ricostruzione riportata dal quotidiano i dissidenti sono pochi e ai vertici non vi è stato alcun esodo, anche perché le sanzioni nei confronti degli oligarchi hanno avuto l’effetto opposto a quello sperato dall’Occidente. In quanto a un possibile colpo di stato delle élite,  spiega la giornalista Farida Rustamova, seppur molti “si sentono offesi”, “non rovesceranno nessuno”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.