Giulio Tremonti avverte gli italiani: tempi difficili e disordini in arrivo. L’inflazione ci travolgerà.

I problemi per l’Italia e l’Europa arriveranno dal drammatico aumento dei prezzi che ci aspetta e che già vediamo, ad esempio, al distributore. “Andiamo verso una stagione difficile, un autunno dominato dall’inflazione”, spiega Giulio Tremonti nella puntata di mercoledì 8 giugno a Stasera Italia, su Rete 4. L’ex ministro dell’Economia intervistato da Barbara Palombelli prevede un futuro fosco i cui segnali, anche per la sicurezza, già si manifestano.

“L’inflazione è come la pandemia ma colpisce soprattutto i poveri”, spiega l’economista. “Il caro-vita è tra noi, la benzina è già oltre i due euro” nonostante lo sconto del governo. “I grandi problemi di disordine e di squilibrio, anche democratico, in Italia sono in arrivo da quel lato”, spiega Tremonti. In altre parole, i problemi economici che siamo destinati ad affrontare porteranno instabilità.  L’ex ministro cita i disordini di Peschiera, sul Lago di Garda e l’auto che ha travolto la folla a Berlino uccidendo una donna: “Dobbiamo stare attenti agli elementi reali che sono qui tra noi o che arriveranno”. 

Notizia del giorno è il bando deciso dall’Unione europea sulla vendita di auto diesel e benzina dal 2035. Una sciagura per Tremonti: una scelta “violenta e un danno enorme per noi”, sintetizza a Stasera Italia. “Non puoi immaginare che un secolo di industria venga spostato di colpo”, afferma il ministro ricordando come la transizione ecologica che ha in mente Bruxelles è un grande favore alla Cina. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.