Caro Gas e materie prime: chiude la Colussi di Assisi. Trecento a casa, vittime “della pace?”

Come riporta Umbria24 la Colussi di Petrignano d’Assisi chiude perché non più in condizione di continuare a lavorare e mette, per ora, in cassa integrazione 300 dipendenti. Questi diventeranno 300 licenziamenti, se non cambieranno le situazioni ambientali generali.

A causa dell’alto costo del gas e delle materie prima l’azienda non riesce a essere più competitiva, ha perso un grosso contratto con la GDO e quindi non ha più ordini per mantenere l’azienda attiva. Perché nel “Mercato unico” i costi energetici NON sono uguali per tutti e quando il gas conta così tanto le aziende delocalizzano dove costa meno. Quindi il futuro di questi posti di lavoro diventa assolutamente incerto.

Non è comunque il solo caso: come ha sottolineato già Confindustria il 16% delle aziende ha già ridotto o chiuso. A Torino si prevende un altro 30% chiuso nelle prossime settimane. In Lombardia sono già 360 le aziende chiuse.

Un pensiero su “Caro Gas e materie prime: chiude la Colussi di Assisi. Trecento a casa, vittime “della pace?”

  • 9 Aprile 2022 in 2:14 am
    Permalink

    per draghi basterà elevare di un grado la temperatura del condizionatore e la Colussi riprenderà a produrre…… o forse non sarebbe meglio escludere i draghi dalla nostra vita ???

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.