Usare come arma il COVID per promuovere il collettivismo

Articolo su Epoch Times di Barbara Loe Fisher, co-fondatrice e presidente del National Vaccine Information Center (NVIC), un ente di beneficenza senza scopo di lucro che ha fondato con i genitori di bambini feriti da vaccino nel 1982 per prevenire lesioni e decessi da vaccino attraverso l’istruzione pubblica.

La Commissione Lancet, composta da élite pro-vaccino e burattini di Big Pharma, ha reso chiaro ciò che vogliono vedere accadere qui negli Stati Uniti e in altri paesi in cui le persone hanno diritti individuali. È proprio qui per chiunque possa vederlo – nessuno sarà in grado di dire che non ci hanno avvertito.

LA STORIA A COLPO D’OCCHIO

  • Le ricadute delle distruttive politiche federali di risposta al COVID sulla salute mentale, lo sviluppo infantile e la stabilità economica della nostra nazione sono ancora in fase di valutazione
  • Nell’ottobre 2022, i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie hanno nuovamente esteso la dichiarazione di emergenza sanitaria pubblica per la pandemia di COVID, questa volta fino all’11 gennaio 2023.
  • I colpi di mRNA COVID sono associati a molti brutti effetti collaterali, specialmente quelli che compromettono il sangue e il cuore e possono causare la morte
  • Con l’immunità indotta dal vaccino fuori dal tavolo e le reazioni avverse da vaccino considerate una buona cosa, entro la fine di ottobre 2022 la campagna globale di vaccinazione di massa aveva convinto circa il 70% della popolazione mondiale a sottoporsi ad almeno un vaccino COVID.
  • The Lancet ha pubblicato un rapporto nel settembre 2022 intitolato “The Lancet Commission on lessons for the future from the COVID-19 pandemic”; chiede un riorientamento “prosocialità” in modo che le popolazioni globali possano essere controllate da un’autorità centrale, specialmente durante le risposte globali alla pandemia
  • Se lo stato può etichettare, rintracciare e costringere gli individui contro la loro volontà a farsi iniettare sostanze biologiche di tossicità nota e sconosciuta oggi, allora non ci sarà limite a quali libertà individuali lo stato può togliere in nome del bene superiore domani.

La mattina in cui l’uragano Ian ha colpito la costa del sud-ovest della Florida, le immagini drammatiche del potere grezzo di Madre Natura che spazza via strutture costruite da mani umane e le spazza via in mare erano incredibili. 1 Dopo ore e ore di vento, pioggia e una catastrofica ondata d’acqua che ha lasciato dietro di sé una scia di distruzione, ho pensato a quanto fosse diverso questo disastro naturale rispetto a quello scatenato sul mondo nel 2020 che ha lasciato anche una scia di distruzione nella sua scia.

Due disastri, uno un disastro naturale legalmente definito un “atto di Dio”, e l’altro un disastro che, tre anni dopo, la gente si sta ancora chiedendo: è stato naturale o causato dall’uomo? 2,3

Indipendentemente dal fatto che il virus SARS-CoV-2 sia saltato fuori spontaneamente da un pipistrello e si sia trasformato in un essere umano4o sia stato creato da scienziati in un laboratorio di rischio biologico,5,6,7 una cosa è chiara: la risposta caotica degli esperti responsabili è stata di per sé un disastro. 8

E le persone, le cui vite sono state influenzate da quel caos, hanno sperimentato lo stesso tipo di shock improvviso, paura,9disorientamento, isolamento e impotenza che molte persone, che sperimentano un uragano, uno tsunami, un tornado, un terremoto o un incendio, provano quando accade l’inaspettato.

Le politiche di sanità pubblica pandemiche hanno generato paura, instabilità

Nel bel mezzo di questo uragano, mi sono ritrovato a pensare al perché la paura dei10sconosciuti causata da questa emergenza fosse così familiare.

Era familiare perché avevamo appena sperimentato la paura dell’ignoto nell’inverno del 2020,11 quando ci è stato detto dai funzionari della sanità pubblica che un coronavirus stranamente mutato era a piede libero e ci avrebbe ucciso se non ci fossimo nascosti nelle nostre case, indossassimo un panno sui nostri volti, tagliassimo il contatto fisico con la nostra famiglia e i nostri amici, tenere i nostri figli fuori dalla scuola, e smettere di tagliarci i capelli o andare in chiesa, allenarsi in palestra, entrare nei ristoranti o in certi negozi, e essere d’accordo con il governo che etichetta molti lavoratori e imprese private come “non essenziali”, che hanno bloccato la nostra economia e minacciato di far precipitare le famiglie nella bancarotta. 12,13,14

Le persone in Florida che affrontano questa vera emergenza pericolosa per la vita si sono improvvisamente trovate a dover ricorrere a riserve emotive e fisiche già esaurite dall’aver recentemente attraversato un’altra emergenza, in cui alcuni hanno perso la loro salute o i loro cari a causa del virus mutante, o sono stati feriti da reazioni invalidanti al vaccino COVID, mentre altri hanno perso il lavoro, le case o le imprese durante il blocco del 2020 che, per fortuna, è stato tagliato corto in Florida rispetto a molti altri stati.

Le ricadute delle distruttive politiche federali di risposta al COVID sulla salute mentale, lo sviluppo infantile e la stabilità economica della nostra nazione sono ancora in fase di valutazione. 15,16,17,18,19,20,21

Due disastri: uno naturale, che il mondo ha ancora difficoltà a definire. Dopo l’uragano Ian, ci sono molte analisi in corso in Florida da parte di coloro il cui compito è quello di prepararsi e rispondere agli uragani. 22 Secondo la maggior parte dei resoconti, è un’analisi onesta da parte di funzionari statali che lavorano duramente per aiutare le persone ad affrontare ciò che è successo piuttosto che politicizzare ciò che è accaduto. 23,24,25

Tenerci in vita nella paura di vendere il vaccino COVID

Il mese scorso, i Centri statunitensi per il controllo delle malattie hanno nuovamente esteso la dichiarazione di emergenza sanitaria pubblica per la pandemia di COVID, questa volta fino all’11 gennaio 2023. 26

Per giustificare il fatto di farci vivere nella paura,27,28 i funzionari sanitari federali stanno avvertendo minacciosamente che un “twindemic” di un ceppo mutante del virus SARS-CoV-2 più trasmissibile, combinato con una stagione influenzale particolarmente cattiva, è pronto a rendere più di noi molto malati questo autunno e inverno se non otteniamo tutti un vaccino COVID e un vaccino antinfluenzale allo stesso tempo. 29,30

Un medico governativo di alto rango ha detto con una faccia seria: “Credo davvero che questo sia il motivo per cui Dio ci ha dato due braccia: una per il vaccino antinfluenzale e l’altra per il vaccino COVID”. 31

Ma gli americani si sono stancati del porno virale e, mentre la maggior parte degli americani ha ricevuto almeno un vaccino COVID, i sondaggi mostrano che solo il 14% dei bambini sotto i cinque anni ne ha ottenuto uno. 32,33,34 Ci sono segnali che gli americani stanno mettendo in discussione il numero in continua evoluzione di colpi di richiamo COVID pubblicizzati in modo aggressivo da Big Pharma e funzionari governativi, che stanno cercando di convincerci che avremo bisogno di ottenere un vaccino COVID ogni anno. 35,36,37,38

In questa campagna di marketing molto redditizia, i due produttori di vaccini mRNA COVID, Pfizer e Moderna, hanno rastrellato 50 miliardi di dollari solo nel 2021 e nel 2022, con la promessa di miliardi in più di profitti negli anni a venire. 39,40,41,42

Un virus mutato, un biologico reattivo che non è un vaccino

Queste due aziende farmaceutiche stanno vendendo un prodotto biologico che distrugge le cellule che si chiama vaccino, ma non assomiglia in alcun modo a qualsiasi altro vaccino che sia mai stato iniettato negli esseri umani per combattere teoricamente un coronavirus stranamente mutato, che si comporta come nessun altro virus che abbia mai infettato gli esseri umani.

L’mRNA biologico è stato descritto come “trasformare il corpo in una macchina per la produzione di vaccini”, 43mentre uno scienziato spiega che il virus SARS-CoV-2 in rapida mutazione è “essenzialmente evoluzione virale sugli steroidi”. 44

Ma, ancora, nessuno responsabile della risposta alla pandemia COVID sembra sapere esattamente da dove proviene questo virus sugli steroidi o esattamente che tipo di danno – o i componenti geneticamente modificati del prodotto mRNA – stanno facendo all’integrità biologica delle popolazioni umane. 45,46,47,48,49,50,51,52,53

I vaccini mRNA COVID sono associati a molti brutti effetti collaterali, specialmente quelli che compromettono il sangue e il cuore e possono causare la morte. 54,55 Online è stato soprannominato il “colpo di coagulo”,56,57 anche se i proprietari di piattaforme di social media cercano di chiudere tutte le conversazioni sulle gravi reazioni al vaccino COVID segnalate online,58,59,60,61,62 nella letteratura medica,63 e al Vaccine Adverse Event Reporting System (VAERS) degli Stati Uniti. 64,65

Ci sono stati più di 1,3 milioni di eventi avversi segnalati a VAERS dopo le vaccinazioni mRNA COVID, inclusi danni al cuore, al cervello e al sistema immunitario e morte. Questi 1,3 milioni di segnalazioni rappresentano più della metà di tutte le reazioni vaccinali riportate per tutti i vaccini da quando il VAERS è diventato operativo nel 1990 ai sensi del National Childhood Vaccine Injury Act del 1986,66 mentre meno dell’uno per cento di tutte le reazioni vaccinali sono segnalate al VAERS. 67

Il vaccino mRNA COVID è il più reattivo mai distribuito negli Stati Uniti a tutta la popolazione.

Reazioni ‘buone’ anche quando lo scatto non previene l’infezione

Tuttavia, non appena i prodotti mRNA COVID sono stati rilasciati a dicembre 2020 con un’autorizzazione all’uso di emergenza (EUA), i funzionari della sanità pubblica hanno detto alle persone di celebrare i sintomi della reazione avversa, cercando di convincerli che quei sintomi di reazione significano che il vaccino sta facendo il suo lavoro e impedirebbe loro di ammalarsi di COVID. 68

Niente di più falso. 69 Questa menzogna non solo ha convinto le persone ad accettare le reazioni al vaccino COVID come normali e una buona cosa, ma ha convinto i medici a respingere le lesioni e le morti legate al vaccino COVID come una semplice “coincidenza”. 70,71

Il che ci porta forse al più grande elefante nella stanza, e cioè quanto palesemente le persone sono state mentite fin dall’inizio su quanto sarebbero stati efficaci i vaccini mRNA COVID, poiché i funzionari governativi hanno permesso alle persone di credere che vaccinarsi li avrebbe protetti dall’essere infettati dal nuovo coronavirus e trasmetterlo ad altri, quando questo non è mai stato vero.

In effetti, era così falso che, nel 2021, i funzionari del CDC hanno cambiato la definizione secolare di vaccino da un “prodotto che stimola il sistema immunitario di una persona a produrre immunità a una malattia specifica” a “una preparazione che viene utilizzata per stimolare la risposta immunitaria del corpo contro le malattie”, e hanno convinto il Merriam Webster Dictionary a fare lo stesso. 72,73,74

Questo perché la FDA ha richiesto solo alle aziende farmaceutiche di dimostrare che il vaccino COVID aveva almeno il 50% di efficacia nel prevenire i sintomi gravi della malattia COVID, piuttosto che prevenire l’infezione. 75

C’è una differenza tra un prodotto che produce un’immunità che previene l’infezione e uno che stimola una risposta immunitaria ma non previene l’infezione, specialmente quando si può essere infettati dal coronavirus e non mostrare sintomi.

Con l’immunità indotta dal vaccino fuori dal tavolo e le reazioni avverse da vaccino viste come una buona cosa, entro la fine di ottobre 2022, la campagna globale di vaccinazione di massa aveva convinto circa il 70% della popolazione mondiale a ottenere almeno un vaccino COVID. 76

L’OMS dirige la campagna di marketing globale sul vaccino COVID

La forza vendita della campagna di marketing del vaccino COVID di Big Pharma ha sede presso l’Organizzazione Mondiale della Sanità delle Nazioni Unite,77,78,79 con uffici satellite de facto in agenzie governative come il National Institutes of Health (NIH), Gavi Alliance, la Bill and Melinda Gates Foundation, il World Economic Forum, le principali università e le istituzioni finanziarie e di altro tipo ideologicamente e politicamente impegnate a imporre “The Great Reset” a tutti Paesi. 80

Secondo Klaus Schwab, che nel 1971 ha fondato una “organizzazione internazionale per la cooperazione pubblico-privato” chiamata World Economic Forum, il mondo è nel bel mezzo della “Quarta rivoluzione industriale”, che è “caratterizzata da una serie di nuove tecnologie che stanno fondendo il mondo fisico, digitale e biologico, influenzando tutte le discipline, le economie e le industrie e persino sfidando le idee su cosa significhi essere umani”. 81

Nel giugno 2020, Schwab ha proclamato: “Ora è il momento di un grande reset” perché, ha affermato, affinché il mondo possa rispondere efficacemente alla pandemia di COVID-19, i governi “devono agire rapidamente per rinnovare tutti gli aspetti delle nostre società ed economie, dall’istruzione ai contratti sociali e alle condizioni di lavoro”. 82

La Commissione Lancet pubblica il manifesto COVID “Lessons Learned”

Nel settembre 2022, la rivista medica The Lancet, un tempo rispettata, ha pubblicato un rapporto di 56 pagine intitolato “The Lancet Commission on lessons for the future from the COVID-19 pandemic”. 87

La prima grande bandiera rossa nel rapporto è la lunga lista di conflitti di interesse finanziari che gli autori hanno con le aziende farmaceutiche; agenzie sanitarie governative; le Nazioni Unite e il suo braccio di agenzia per la salute pubblica, l’Organizzazione mondiale della sanità; Bill and Melinda Gates Foundation, Rockefeller Foundation e altre istituzioni che finanziano o conducono ricerca e sviluppo di vaccini e promuovono l’uso obbligatorio dei vaccini.

Una volta di proprietà della famiglia, The Lancet è ora di proprietà del conglomerato editoriale, Elsevier, e sono state sollevate preoccupazioni sull’indipendenza editoriale, alla luce dei legami degli investitori con le principali società bancarie, farmaceutiche e biotecnologiche. Una critica al rapporto della Commissione Lancet è stata scritta da un medico della salute pubblica, che in precedenza aveva chiamato la rivista nel luglio 2022 per aver pubblicato ciò che ha descritto come “un’opinione debolmente provata a sostegno del fascismo medico”. 88

That opinion, written by well-known compulsory vaccination proponents, called for strict enforcement of COVID vaccine mandates in the U.S., and loss of employment and school education for those who refuse to comply.89

The Lancet Commission was originally assembled in the summer of 2020 as an international group of global “experts,” primarily doctors and professors at prestigious universities, who were charged with addressing the COVID pandemic. One of their first tasks was to investigate the origins of the SARS-CoV-2 virus, an endeavor they quickly abandoned because of what the authors described as “divisive public discussion” and “unprecedented attack and pressure” on Commission members.

Leaving that inconvenient “where did the virus come from” question on the table, the Lancet Commission went on to publish a self-aggrandizing political manifesto that fails to honestly analyze what went wrong with the global COVID pandemic response and, instead, basically calls for doing more of the same more quickly in the future.

In a stunning demonstration of hubris and ideological bias, Commission members stray from their areas of expertise and call on governments to devalue individual rights and adopt a collectivist orientation that forces individuals to comply with multi-lateral health policies and laws adopted by the United Nations.

They said, “all governments, regulators and institutions must be reoriented toward society as a whole rather than the interest of individuals — a concept the Commissioners call prosociality.”

Attacking US Lawmakers, Critics of Pandemic Response Failures

This “prosociality” reorientation would, of course, require that much more money and power be given to the United Nations and the World Health Organization so global populations can be controlled by a central authority, especially during global pandemic responses.

Defending their slogan “no one is safe until everyone is safe,” which they claim “is not mere rhetoric, or a moral truth, but an epidemiological reality,” they viciously attack U.S. lawmakers for being guilty of “neglecting scientific evidence and needlessly risking lives with a view to keeping the economy open,” and for promoting “anti-science rhetoric and disinformation about COVID 19.”

Refusing to acknowledge legitimate public concerns about authoritarian COVID response policies that led to catastrophic social and economic chaos and damage to mental and physical health of child and adult populations, the Commission complains that the World Health Organization and most governments did not move fast enough to test, identify and isolate the infected while simultaneously putting all people in masks and locking them in their homes — for a long, long time.

There is no critical analysis of faulty COVID tests that did not work;90,91 or bogus COVID death estimates that failed to distinguish between dying from COVID and dying with COVID;92,93,94,95,96 or ineffective COVID treatment protocols in hospitals that made people sicker or killed them when they were inappropriately put on ventilators.97,98,99

While praising the “public-private partnerships” that fast tracked development of COVID vaccines as a “triumph,” the Lancet Commission weaponizes the failed COVID pandemic response by placing most of the blame for COVID-related deaths on — you guessed it — those independent thinkers the Pharma’s sales force calls “anti-vaxxers.”

Infuriated that a lot of people in the U.S. and Europe questioned the competence of public health officials and defied their orders to mask up, isolate for months on end and take the COVID shot, the Lancet Commission authors alleged that anti-vaxxers — which according to Webster’s Dictionary now includes anyone who opposes mandatory vaccination100 — caused an “epidemic of misinformation and disinformation” that fostered “low public trust” in government officials and persuaded millions of people to repeatedly take to the streets in the United Kingdom, Ireland, Netherlands, Italy, France, Germany, Austria, Denmark, Sweden, Finland, Greece, Switzerland, Canada, Australia, Bulgaria, Serbia, Poland, Romania and other nations in 2020 and 2021 to protest lockdowns and vaccine passports.101,102,103

Blaming Deaths on ‘Anti-Vaccine Movement,’ Individual Rights

Hanno detto che “la propaganda anti-vaccino nelle Americhe” ha causato “decine di milioni di persone a rifiutare i vaccini e centinaia di migliaia a perdere inutilmente la vita”.

Ossessionati dalla mancanza di “solidarietà” tra i governi per costringere tutti ovunque a marciare al ritmo dello stesso tamburo, esprimono un odio speciale per quello che descrivono come il “movimento anti-vaccino ostile e coordinato che ha diffuso informazioni pericolose e false sui rischi per la salute dei vaccini e ha condotto una campagna contro i mandati sui vaccini”.

Salendo su un cavallo molto alto, i membri della Commissione Lancet hanno messo nello stesso paniere “negazionisti del cambiamento climatico” e “genitori che rifiutano o ritardano le vaccinazioni infantili di routine”. Condannano ripetutamente i leader politici e i media digitali per la “diffusione deliberata di disinformazione e disinformazione … Ciò favorisce la sfiducia nei funzionari sanitari e promuove l’idea che le opinioni individuali abbiano lo stesso peso delle migliori prove scientifiche disponibili”.

Hanno chiesto l’applicazione della “scienza comportamentale” per convincere le persone a impegnarsi in “prosocialità” che porta a “comportamenti ottimali per il controllo della pandemia”, sottolineando che le persone che vivono in società con norme sociali “strette” o collettiviste seguono gli ordini di salute pubblica molto meglio delle persone che vivono in società con norme sociali “sciolte” o individualistiche che sostengono la libertà di scelta individuale.

Sostengono che le future pandemie sarebbero molto più facili da gestire se tutti nel mondo potessero essere imbavagliati e rinchiusi ogni volta che i funzionari sanitari governativi sventolano la bandiera utilitaristica per “il bene superiore” e chiedono di salutare in modo intelligente e rimboccarci le maniche.

La loro diatriba contro le società che consentono agli individui di esercitare la libertà di pensiero, parola, coscienza e autonomia sarebbe divertente se non fossero così mortalmente seri su ciò che vogliono fare al riguardo.

Sebbene ci siano state alcune manifestazioni pubbliche qui negli Stati Uniti, non sono state così grandi come in paesi senza una Costituzione che garantisca un equilibrio di potere tra governo locale, statale e federale. Gli americani hanno interrotto i mandati di vaccino COVID nel 2021 e nel 2022 perché i legislatori statali, che fanno leggi sulla salute pubblica, hanno esaminato la scienza, ascoltato le preoccupazioni dei loro elettori e si sono rifiutati di imporre il vaccino. 104

Sebbene diversi governatori degli Stati Uniti e sindaci delle città abbiano emesso ordini esecutivi che impongono il vaccino COVID e il governo federale abbia tentato di imporre il vaccino per tutti i dipendenti e gli appaltatori federali, nessuna legislatura statale ha votato per rendere obbligatorio il vaccino quest’anno. 105

Il portale di advocacy NVIC online, lanciato nel 2010 per aiutare i cittadini di ogni stato a difendere i diritti di consenso informato sui vaccini e le esenzioni nelle leggi sulla salute pubblica, ha avuto molto a che fare con il trattenere i mandati e i passaporti dei vaccini COVID negli Stati Uniti quando le popolazioni di altri paesi con controllo politico centralizzato non potevano.106

L’élite della salute pubblica vuole che gli Stati Uniti diventino una società collettivista

Non ci vuole un dottorato in scienze politiche per capire che ciò che l’élite della salute pubblica sta chiedendo richiederebbe agli americani di rifiutare i valori culturali e le credenze e la struttura governativa delineata nella Costituzione degli Stati Uniti, che fornisce controlli ed equilibri decentralizzati sul potere politico e garantisce agli individui diritti naturali dati da Dio che limitano il potere del governo. 107.108

L’impero della salute pubblica consiste nell’appropriarsi del potere centralizzato che può essere esercitato senza responsabilità.

Questo è il motivo per cui la Commissione Lancet chiede che gli Stati Uniti d’America “si riorientino” verso una società collettivista, che richiederebbe di privare i poteri dei governi locali e statali in modo che solo il governo federale – in “solidarietà” con le Nazioni Unite, ovviamente – abbia l’autorità di fare leggi sulla salute pubblica e dire ai cittadini cosa pensare, credere e fare con i loro corpi e i corpi dei loro figli.

Ad accompagnare il rapporto della Commissione Lancet c’era un editoriale di Lancet intitolato “COVID-19: il caso della prosocialità”. E se fai una ricerca su Google usando le parole “prosocialità e comunismo”, quello che trovi in cima è un articolo pubblicato su Frontiers in Psychology nel settembre 2022 intitolato “Come vengono mantenuti i comportamenti prosociali in Cina: il rapporto tra autorità comunista e prosocialità”. 109

Gli autori notano come il comportamento prosociale sia associato alla fede religiosa e sostengono che l’autorità comunista esercitata dal Partito Comunista Cinese al potere ha un effetto positivo sulla promozione di comportamenti prosociali in una società atea laica. Dicono che gli studi dimostrano che “le funzioni psicologiche degli dei e dei governi sono intercambiabili”.

Grazie, Commissione Lancet, per aver reso gli obiettivi politici dell’Impero della Salute Pubblica così chiari.

Vaccinazione obbligatoria: la punta della lancia nelle guerre culturali

Ho detto per molti anni che la vaccinazione obbligatoria è la punta della lancia nelle guerre culturali che si svolgono in questo paese e in altri nel 21 ° secolo. Perché se lo stato può etichettare, rintracciare e costringere gli individui contro la loro volontà a farsi iniettare sostanze biologiche di tossicità nota e sconosciuta oggi, allora non ci sarà limite a quali libertà individuali lo stato può togliere in nome del bene superiore domani.