USA, donna violentata per 40 minuti su un treno: gli altri passeggeri filmano ma non intervengono

Ha dell’incredibile la storia che viene da Filadelfia (USA), dove su un treno per oltre 40 minuti una donna sarebbe stata molestata e infine violentata.

Un senzatetto avrebbe violentato una donna su un treno in transito appena fuori Filadelfia, poiché i passeggeri non sono riusciti a fermare l’attacco o a chiamare la polizia.

Alcuni motociclisti sembravano persino riprendere l’attacco la scorsa settimana, ma non sono mai intervenuti, ha detto la polizia.

L’uomo ha molestato la vittima per più di 40 minuti. Più di due dozzine di fermate del treno sono passate mentre molestava, palpeggiava e alla fine violentava la donna, ha riferito ai media durante una conferanza stampa tenutasi lunedì il capo della polizia locale.

La polizia non crede che un solo testimone sul treno abbia chiamato il 911 e sta anche indagando se alcuni passanti abbiano filmato l’attacco. Non è chiaro quanti passeggeri fossero nelle vicinanze durante questo periodo e abbiano assistito all’assalto.

“Posso dirti che le persone tenevano il telefono in alto nella direzione dell’aggressione di questa donna”, ha riferito il capo della polizia che ha visionato le immagine del circuito di video sorveglianza, che non sono state rilasciate.

I passeggeri che hanno registrato l’attacco e non sono intervenuti potrebbero essere accusati, come e quanto l’uomo che ha compiuto questo terribile atto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.