Roma, una mostra svela i tesori del Rione Ponte

Camminare per i vicoli del centro storico di Roma tra via dei Coronari, via dei Pianellari, via Giulia e via dell’Orso è un’esperienza magnifica. E’ il Rione Ponte di Roma, sulle cui strade hanno camminato Caravaggio, Michelangelo e Benvenuto Cellini, oltre che artigiani, pittori, cortigiane e  ricchi mercanti, pellegrini che si dirigevano da Castel Sant’ Angelo a San Pietro.

Per scoprire i tesori nascosti di questa parte di Roma ecco una mostra dal 14 maggio fino al 10 giugno dal titolo “Rione Ponte e i suoi abitanti, arte e artigianato di eccellenza dalla fine del XIX secolo ad oggi”. Si snoda tra il Museo d’Arte Sacra S. Giovanni de’  Fiorentini in piazza dell’ Oro, l’ Oratorio in via Acciaioli, il Centro Culturale anziani Ponte in via dei Cimatori e la Galleria Sinopia in via dei Banchi Nuovi.

Tanti i tesori da scoprire in questo rione, come, ad esempio la storica torre nota come Palazzo della Scimmia in via dei Portoghesi, Palazzo Taverna, o gli angoli suggestivi  tra via dell’ Orso e via dei Pianellari, la chiesa di Santa Maria della Pace con al suo interno gli affreschi di Raffaello e quella di San Giovanni dei Fiorentini con la cupola a confetto.

«Uno degli obiettivi della mostra – spiegano gli organizzatori- è quello di rendere omaggio agli anziani abitanti del quartiere, e di rivalutare l’artigianato d’eccellenza, che Roma non si merita di perdere. Per le nostre strade ci sono botteghe di generazioni di: cesellatori, argentieri, ebanisti, orafi,  e restauratori che nel Cinquecento restauravano chiese e palazzi nobiliari».

La kermesse prevede delle installazioni temporanee, presentazione di libri a tema, proiezione di filmati d’epoca  ed esposizioni di foto e incontri a tema.
L’entrata sarà libera ad eccezione del Museo D’Arte Sacra di San Giovanni dei Fiorentini, al quale si accederà con offerta minima consigliata di 3 euro per persona. Il ricavato servirà a sostenere la medesima esposizione permanente e  le opere dell’ Associazione Peter Pan Onlus e le Sorelle di Sant’Angela della Croce in via del Pellegrino.

La mostra permetterà di scoprire meglio uno dei tesori del Rione: il Museo di Arte Sacra di San Gio­vanni dei Fiorentini e le opere della Bottega Mortet, di Cristiana Perali, del Maestro Ferdinando Codognotto e dell’antiquario Mario Prili.

Nell’Oratorio, l’Accademia di Co­stume e di Moda esporrà costumi in stile anni ‘50, Alessandro Melme­luzzi mostrerà alcune divise ed og­getti della seconda guerra mondiale ed Alberto Quadri esporrà un’opera da lui realizzata. Verrà allestita una mostra fotografica con materiale fornito da Archivi storici e da pri­vati.
Nella Galleria Sinopia verranno esposte le opere di grandi artigiani, pittori e scultori operanti nel Rione quali Marcello Avenali, Federico Spoltore e F.lli Tavani, Nicola De Pillis, Fran­co il Marmista e Davide Cecilia e Marina Moscetti.

Per maggiori informazioni:  dal 13 Maggio al 10 Giugno 2017, Orario apertura: dal Martedi al Venerdi dalle ore 10,00 alle 18,30, Sabato dalle ore 10,00 alle ore 13,00 – Chiuso Domenica e Lunedì, biglietto gratuito eccetto per il Museo D’Arte Sacra di San Giovanni dei Fiorentini, al quale si accederà con offerta minima consigliata di 3 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.