Pfizer ritira farmaco “Accuretic” da tutte le farmacie: sospetto rischio tumori gastrici

Pfizer è stata costretta al ritiro di un farmaco focalizzato sui disturbi dell’ipertensione. Questo farmaco o meglio alcuni lotti di questo farmaco sarebbero risultati contaminati con le nitrosammine. Le nitrosammine se assunte in grande quantità e per un tempo prolungato possono aumentare il rischio di cancro.

Cosa deve fare chi lo assumeva

Dunque alcuni lotti di questo farmaco erano risultati contaminati con le nitrosammine, di conseguenza l’azienda ha deciso un ritiro generalizzato per non far correre nessun tipo di rischio ai suoi clienti. Il farmaco in questione è il famoso Accuretic (R) con il quale tanti malati di ipertensione si curano efficacemente. La quantità di nitrosammine rilevate nei lotti contaminati è comunque bassa e non sembra in grado di esporre ad effettivi problemi chi vi dovesse entrare in contatto. Ad ogni modo l’azienda ha deciso un ritiro di massa. Vediamo che cosa deve fare chi consumava questo popolare farmaco.

Chi contattare e come scegliere il farmaco sostitutivo

Innanzitutto bisogna tempestivamente informare il medico perché faccia tutte le verifiche del caso. Soltanto il medico infatti potrà dirigere il paziente verso le scelte più opportune in questa situazione. Diventa poi determinante la scelta immediata del farmaco sostitutivo. Infatti se si è costretti a sospendere un farmaco contro l’ipertensione bisogna immediatamente sostituirlo con un altro altrettanto valido e questa è una procedura che soltanto il medico può valutare nel modo corretto. Infatti garantire all’organismo una continuità nell’assunzione di un prodotto contro l’ipertensione evita al malato dei contraccolpi che potrebbero essere decisamente nocivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *