Luciano Messi è il nuovo sovrintendente del Teatro Regio di Parma

Classe 1971, è presidente dell’Associazione dei Teatri Italiani di Tradizione, Vicepresidente di Federvivo e direttore della Fondazione Rete Lirica delle Marche

Luciano Messi è il nuovo sovrintendente della Fondazione Teatro Regio di Parma. La nomina da parte del cda è valida per il triennio 2022-2025. Il maceratese Messi era stato sovrintendente dello Sferisterio fino allo scorso settembre, prima di essere tagliato fuori dal cda dell’Associazione con il famoso bando che prevedeva il requisito della laurea; requisito che tagliava fuori Messi.

“Sono certo, insieme agli altri componenti del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Teatro Regio, che Luciano Messi possa avere le competenze, l’esperienza e la sensibilità per guidare il nostro Teatro verso uno sviluppo artistico, culturale e sociale che dia valore alla nostra città e che mantenga la solidità dei rapporti internazionali costruiti in questi anni”, dichiara Michele Guerra, Sindaco di Parma e Presidente della Fondazione Teatro Regio.

“Il Teatro Regio di Parma è un’istituzione di produzione artistica di riconosciuta eccellenza  – dichiara Luciano Messi, sovrintendente del Teatro Regio di Parma – la cui forza risiede nella sintesi tra tradizione e innovazione, e nel capitale umano che ci lavora e lo sostiene. La mia visione è quella di un Regio in dialogo autentico con il suo territorio e al tempo stesso nel cuore delle sfide culturali del nostro Paese, oltre che al centro di una intensa rete di relazioni internazionali. Un teatro inclusivo, sostenibile e generativo, pronto a fare la sua parte nella grande transizione socio-culturale che stiamo vivendo. Sono felice ed emozionato per questo incarico prestigioso e ringrazio il Sindaco ed il Consiglio di Amministrazione per avermi voluto al loro fianco, affidandomi la cura di questa preziosa eredità”.