Lavoro: approvato nel Lazio regolamento su parità salariale.

Mattia (Pd) promotrice della legge, premiate aziende ‘virtuose’

Via libera al Regolamento per l’attuazione e l’integrazione della legge regionale del 2021 del Lazio in materia di “promozione della parità retributiva tra i sessi, sostegno all’occupazione e all’imprenditoria femminile di qualità e valorizzazione delle competenze delle donne”, anche professioniste. Un testo, recita una nota, che contiene “disposizioni relative al Registro regionale per le aziende ‘virtuose’ che attuano la parità salariale e le relative premialità, criteri di accesso al Fondo per il microcredito dedicato alle donne in condizioni di disagio sociale, buoni per acquisto di servizi di ‘baby sitting’ e di indennizzo per l’attività di ‘caregiver’ per le donne che si prendono cura di figli disabili o anziani over65”, nonché “criteri di genere nelle procedure di appalto, interventi a sostegno dell’imprenditoria femminile e contributi alle micro, piccole e medie imprese che assumono donne a tempo indeterminato con particolare attenzione alle donne vittime di violenza prese in carico dalla rete regionale dei cav/case rifugio, o donne con disabilità”. Per la presidente della Commissione lavoro del Consiglio regionale del Lazio e prima firmataria del provvedimento Eleonora Mattia (Pd) “oggi è una grande giornata per le donne della regione Lazio, la prima regione italiana a legiferare sulla parità retributiva e rappresenta un modello nazionale su questi temi. A 48 ore dalle celebrazioni della festa dei lavoratori, mettiamo in campo strumenti concreti per supportare le lavoratrici ancora estremamente penalizzate” nel mondo occupazionale, conclude. (ANSA).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.