LA REGINA ELISABETTA POSITIVA AL COVID

Negli ultimi giorni erano circolate delle voci ma nulla di confermato. Logico però pensare, che dopo la positività del principe Carlo, potessero esserci aggiornamenti, per quello che riguarda la famiglia reale. Nelle ultime ore era arrivata anche la notizia della positività di Camilla e oggi purtroppo, anche quella della Regina Elisabetta. Notizia ufficiale, non solo voci. La regina Elisabetta è risultata positiva a un test per il Covid. Lo ha reso noto Buckingham Palace, precisando che la sovrana ha soltanto “lievi sintomi di raffreddore” e si aspetta di proseguire in “forma ridotta” i suoi compiti istituzionali la prossima settimana. Non c’è da preoccuparsi quindi, neppure secondo quanto si legge sui media britannici, che hanno subito diffuso la notizia, senza però poter aggiungere molti altri dettagli, visto che le sole notizie ufficiali, essendo tra l’altro la regina isolata, possono arrivare dallo staff ufficiale.

Gli eventi per giubileo di platino della Regina, in accordo alle sue condizioni di salute, dovrebbero riprendere dal momento della negativizzazione.https://dcdaccf3b5caa3f607b9ca2c5696c72e.safeframe.googlesyndication.com/safeframe/1-0-38/html/container.html

La regina Elisabetta positiva al covid 19: come sta

Nella nota ufficiale si legge non ci sono altre indicazioni ma trapelano anche altri dettagli .Sua Maestà “continua a essere seguita dai medici e osserverà tutte le norme appropriate”, afferma un portavoce, alludendo alle regole sul distanziamento sociale, che peraltro verranno completamente abolite nei prossimi giorni nel Regno Unito. Sembra che anche parte dello staff di Windsor sia rimasto contagiato insieme alla regina.

Elisabetta II ha 95 anni (è la più anziana monarca del mondo e ha da poco festeggiato i 70 anni di regno) e ha ricevuto una ciclo vaccinale completo contro il coronavirus. L’8 febbraio era stata insieme al principe Carlo, suo figlio ed erede al trono, poi risultato positivo al virus. La Bbc ha inoltre aggiunto che la Regina rispetterà la sua agenda di governo e gli impegni istituzionali non eccessivamente gravosi precedentemente assunti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *