Il galeone bianco di Genova vince la 65^ regata storica delle Repubbliche Marinare

Giornata di festa sulla fascia di rispetto di Pra’ con molte persone arrivate anche da Amalfi, Pisa e Venezia per sostenere i propri equipaggi

Il galeone bianco di Genova vince la 65^ regata storica delle Repubbliche Marinare e si porta a casa il trofeo in oro e argento realizzato dalla Scuola orafa fiorentina: la vittoria, la decima per la città (l’ultima risale al 2017), è arrivata dopo un impegnativo testa a testa col galeone azzurro di Amalfi, città vincitrice dell’edizione 2018, che per la prima volta s’era disputata sui 2.000 metri del campo di regata della fascia di rispetto di Pra’. In seconda posizione il galeone azzurro di Amalfi, rispettivamente terzo e quarto classificato il galeone verde di Venezia e quello rosso di Pisa.

«Sun xeneize e nu ghe mollu – ha detto il sindaco Marco Bucci – commentando la prestazione dei ragazzi dell’equipaggio genovese, che si sono battuti fino all’ultimo colpo di remi per vincere la gara. «Sono stati due giorni intensi e carichi di grande soddisfazione quelli che abbiamo vissuto insieme ai sindaci e ai loro delegati per la Regata delle Repubbliche Marinare. Un grande momento per Genova, non solo per la vittoria sportiva, ma per il grande coinvolgi-mento che abbiamo avuto in città.

Ringrazio le amministrazioni di Amalfi, Pisa e Venezia per la collaborazione e la passione con la quale si sono avvicinate a questo appuntamento. Con loro abbiamo grandi progetti per il futuro di questa manifestazione che è storia, sport, tradizione e cultura: vogliamo proiettare nel futuro un evento che gode di grande fascino. I ringraziamenti vanno anche e soprattutto al comitato organizzatore della manifestazione e a tutti coloro che in queste settimane si sono attivati per coordinare e organizzare queste giornate, ognuno per il proprio ruolo. Ancora un grazie, infine, va ai ragazzi della squadra di Genova che per mesi si sono preparati alla gara e oggi hanno raccolto i frutti dei loro sacrifici: la città è in festa, fiera e orgogliosa di voi».

«Una meritata vittoria per Genova – ha aggiunto l’assessora alle Politiche culturali Barbara Grosso – che oggi ha vissuto una giornata bellissima all’insegna della tradizione e della cultura, ma anche dello sport, che unisce i giovani e rappresenta un valore aggiunto per la loro formazione».

Per questa edizione non manca la novità importante: le antiche repubbliche marinare italiane sono in corsa per diventare un vero e proprio brand, l’ha deciso il Comitato generale delle antiche repubbliche marinare italiane che si è riunito ieri per un punto sulla manifestazione e sul suo futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.