Ciao Lando!

SI è spento oggi a Roma Lando Buzzanca, a Villa Speranza dove era in fase riabilitativa dopo esser stato ricoverato al Policlinico Gemelli dallo scorso 8 novembre per una caduta dalla sedia a rotelle. Una caduta avvenuta nella Rsa dove da un anno l’attore era ospite per volere della famiglia e dell’amministratore di sostegno del suo patrimonio a seguito di problemi di afasìa secondo il figlio Massimiliano, a cui invece ha offerto un’aspra battaglia anche legale la compagna di Lando, Francesca Della Valle Lavacca.

La compagna aveva più volte accusato la famiglia di Lando Buzzanca di averlo segregato nella Rsa e ultimamente aveva fondato anche l’associazione Labirinto 14 con la quale aveva dato voce a tutte le famiglie nella cui vita un amministratore di sostegno avrebbe precluso la possibilità di normali contatti con il proprio familiare ricoverato in Rsa.

All’anagrafe l’attore Gerlando Buzzanca era nato a Palermo il 25 agosto 1935 e a diciassette anni si trasferisce a Roma. Protagonista della commedia all’italiana degli anni ’60 e ’70, il primo ruolo importante al cinema fu quello di Rosario Mulè in Divorzio all’italiana di Pietro Germi, per cui in seguito recitò anche in Sedotta e abbandonata.

La notorietà internazionale gli arriva con “Il merlo maschio”, commedia sexy all’italiana del 1971 diretta da Pasquale Festa Campanile. Negli anni seguenti si trova così a recitare al fianco di famose attrici come Claudia Cardinale, Catherine Spaak, Barbara Bouchet, Senta Berger e Joan Collins.

Negli ultimi anni è stato protagonista in televisione con la serie Il Restauratore e con la partecipazione a Ballando con le Stelle. La sua ultima interpretazione era stata in W gli sposi, film per la tv del 2019.