The Lancet:” Dopo Omicron il Covid-19 tornerà ma la pandemia no”

Lo studio realizzato dalla prestigiosa rivista medica The Lancet ha affermato che il Covid-19 diventerà un’altra malattia ricorrente che i sistemi sanitari e le società dovranno gestire. L’era delle misure straordinarie da parte dei governi e delle società per controllare la trasmissione di SARS-CoV-2 sarà finita, ha detto.

Secondo lo studio, la trasmissione del virus continuerà. Ha dichiarato: “L’immunità, sia che l’infezione o la vaccinazione derivino, diminuirà, creando opportunità per la continua trasmissione di SARS-CoV-2. Lo studio ha anche avvertito che, data la stagionalità, i paesi dovrebbero aspettarsi una maggiore trasmissione potenziale nei mesi invernali.

Tuttavia, lo studio ha osservato che l’impatto del virus sarà inferiore. “Gli impatti della futura trasmissione di SARS-CoV-2 sulla salute, tuttavia, saranno inferiori a causa dell’ampia precedente esposizione al virus, dei vaccini regolarmente adattati a nuovi antigeni o varianti, dell’avvento degli antivirali e della consapevolezza che i vulnerabili possono proteggersi durante le ondate future quando necessario utilizzando maschere di alta qualità e distanziamento fisico”.

“Nell’era dell’omicron, le strategie di controllo del Covid-19 devono essere ripristinate. Data la velocità e l’intensità dell’onda omicron, gli sforzi per contattare la traccia sembrano essere inutili “, ha detto.

Lo studio ha sottolineato gli sforzi compiuti dai governi e dalle società di tutto il mondo per adattarsi alla pandemia e come ha cambiato e salvato vite umane. “Gli straordinari sforzi sociali degli ultimi due anni per rispondere a un nuovo agente patogeno hanno cambiato il modo in cui gli individui vivono le loro vite. Le risposte politiche sono state sviluppate nei governi di tutto il mondo. Questi sforzi hanno salvato innumerevoli vite a livello globale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *