Riccardo Muti a Capri per il premio Faraglioni.

Il Maestro riceverà domani, nel Teatro del Grand Hotel Quisisana, il premio dalle mani del sindaco di Capri Marino Lembo.

quest’anno assegna l’ambito riconoscimento al Maestro Riccardo Muti, icona della musica classica mondiale.

Il mitico direttore d’orchestra riceverà domani, nel Teatro del Grand Hotel Quisisana, il premio dalle mani del sindaco di Capri Marino Lembo, la preziosa opera in argento rappresentante l’icona caprese: i tre giganti di roccia che sovrastano la baia di Marina Piccola, i Faraglioni, simbolo della manifestazione ideata ed organizzata dai Fratelli Damino della Capri Arte.

La motivazione incisa sulla scultura d’argento, una lastra di marmo azzurro sormontata dai tre Faraglioni, creata dei Maestri orafi di Pierino Gioielli recita così: “A Riccardo Muti, una leggenda della musica classica mondiale; ha apportato il suo straordinario contributo, di altissimo valore culturale, in tutto il globo, grazie alla propria eccezionale carriera artistica, che lo vede protagonista indiscusso nei teatri più prestigiosi, con le orchestre più importanti. Attraverso la sua Italian Opera Academy continua a trasmettere alle nuove generazioni la sua lunga e preziosissima esperienza sostenendo e formando i nuovi direttori d’orchestra e cantanti d’opera del futuro”.

L’evento culturale ed artistico è tra i più attesi ogni anno a Capri da un pubblico raffinato e selezionato che prende parte, sin dalla prima edizione, nella storica cornice del Teatro del Grand Hotel Quisisana dove ha luogo la cerimonia ufficiale di consegna dell’ambito premio. Un parterre d’eccezione accoglierà il Maestro Muti e tra questi diversi noti artisti che porteranno il loro tributo nel corso della serata di premiazione. Il Premio Faraglioni, ideato ed organizzato nel 1994 dai fratelli Damino della Capri Arte, ha nel suo palmares nomi dell’arte e della cultura che vanno da Alberto Sordi a Carla Fracci, da Dino De Laurentiis a Claudia Cardinale, da Giancarlo Giannini a Lucio Dalla, da Renzo Arbore ad Andrea Bocelli, da Riccardo Cocciante ad Antonello Venditti, da Massimo Ranieri a Francesco De Gregori, solo per citarne alcuni.

La conduzione della serata di gala e la consegna del premio è stata affidata a Eleonora Daniele.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.