QUARTA EDIZIONE
 DELLA STAGIONE MUSICALE
“NOTE DI SPEZIE. TUTTI I SAPORI DELLA MUSICA”

 Giovedì 25 agosto, alle ore 20.45 nella Corte del cortile parrocchiale di Passons  (Ud) 

 Carnovale, Serafini e Zanette Trio

Venerdì 26 agosto alle ore 20.45 al Teatro “Casa della Gioventù” di Buja

Slide&Friends 

Quarto e quinto concerto della rassegna
-Ingresso libero con prenotazione facoltativa su Eventbrite-

-link al video di presentazione-

https://www.dropbox.com/s/jzl4zgm35c78805/ICMA_Video%20concerti%20AGOSETT.MP4?dl=0

Note di Spezie prosegue in questa nuova stagione e lo fa, ancora una volta invitando il pubblico ad ascoltare delle pagine di musica straordinaria in location sempre più sorprendenti.  Giovedì 25 agosto, alle 20.45, sarà la Corte del Cortile parrocchiale di Passons ad ospitare il trio formato da Dario Carnovale, Simone Serafini e Jacopo Zanette. Il giorno successivo, invece, saranno gli Slide&Friends a intrattenere il pubblico nel Teatro “Casa della Gioventù” di Buja. Ancora una tranche di concerti per la quarta stagione concertistica  dell’International Community Music Academy (ICMA) del Collegio del Mondo Unito dell’Adriatico, intitolata “Note di spezie. Tutti i Sapori della Musica” con la direzione artistica di Cristina Santin , finanziata dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia. 


A Passons, protagonisti del concerto saranno Dario Carnovale con Simone Serafini e Jacopo Zanette. Il Piano Trio è una formazione classica che da sempre appassiona il mondo del jazz internazionale. Ed è la formazione preferita dell’artista di origine siciliana Dario Carnovale, leader del progetto. Con lui Simone Serafini al contrabbasso e Jacopo Zanetalla batteria. In questa serata presenteranno una rielaborazione di brani scelti dalla tradizione americana presentandoli attraverso la loro ricerca di un sound che si avvicina alla scena contemporanea newyorkese ma anche alcuni brani originali di Carnovale tratti dai suoi album “Exit for three” e “Untitled”. 

Venerdì 26 agosto, a Buja arriveranno gli Slide&Friends per una serata di fiati che lascerà senza fiato il pubblico. Con il loro vasto repertorio, composto sia di brani originali che di trascrizioni, che spaziano dalla musica rinascimentale alla musica per film, sotto la guida del direttore Simone Candotto, daranno vita a una serata entusiasmante. La formazione cameristica è costituita da musicisti  trombonisti che, nel 2015, sono partiti dall’idea di proporsi come un laboratorio formativo aperto, al quale partecipano attivamente professionisti affermati provenienti dalle principali Orchestre italiane ed europee (Teatro La Fenice di Venezia, NDR Elbphilarmonie Orchester di Amburgo per citarne alcune), insegnanti di Conservatorio (Venezia, Vicenza, Udine, Riva del Garda)  studenti e appassionati che vogliano contribuire ad uno scambio reciproco di esperienze, idee e competenze per una comune crescita musicale. Inoltre l’ensemble organizza momenti dedicati allo studio del repertorio per “Trombone Choir” (coro di tromboni) e vuole promuovere la conoscenza dello strumento. 

Proposta dalla International Community Music Academy (ICMA), scuola di musica inserita nel contesto del Collegio del Mondo Unito dell’Adriatico, la 4a edizione della stagione artistico-musicale “Note di Spezie. Tutti i Sapori della Musica”, si è aperta a luglio con i primi appuntamenti nella regione Friuli Venezia Giulia. Sotto la direzione artistica di Cristina Santin, “Note di Spezie” ha proseguito la sua esplorazione del mondo musicale con l’intento di celebrare le differenze attraverso la condivisione tra culture. 

Sapori, colori, intensità sono caratteristiche comuni sia alla musica che alle spezie. “Note di Spezie” offre infatti degli appuntamenti musicali in cui generi, origini e linguaggi diversi si fondono tra loro, originando delle performance con abbinamenti inusuali, molto “saporiti”. Prossimo appuntamento a Povoletto, all’Auditorium, giovedì 1 settembre alle ore 20.45 con The HamMonk Sphere Trio.

La stagione gode del contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia ed è stata realizzata in partnership con Mondo 2000 ODV, Comune di Duino Aurisina, Comune di Bertiolo,  FAI – Fondo Ambiente Italiano (Presidenza regionale Fvg), Gruppo Folkloristico Passons, Circolo San Clemente Povoletto, ESYO – Scuola per giovani musicisti europe, Liceo Scientifico Statale “France Prešeren”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.