NOTO SMARTPHONE ANDROID EMETTEREBBE PIÙ RADIAZIONI DI QUELLE CONSENTITE DALLA FCC

La questione dei valori SAR è dibattuta da lungo tempo, in quanto nel corso degli anni sono stati trovati smartphone Android che non rispettavano le limitazioni imposte. Ebbene, di recente è emerso un altro report di quel tipo.

In particolare, stando anche a quanto riportato da AndroidCentral, un report di BanklessTimes legato agli smartphone che dispongono dei più elevati valori SAR mette in luce un aspetto che non è di certo passato inosservato. Infatti, la prima posizione del grafico è occupata da Motorola Edge, dispositivo uscito nel 2020.

BanklessTimes, citando i dati del German Federal Office for Radiation, ha messo in evidenza una misurazione SAR di 1,79 W/Kg per il succitato smartphone. Come fatto notare da PhoneArena, il limite massimo stabilito dall’agenzia governativa statunitense FCC (Commissione federale per le comunicazioni) è di 1,6 W/Kg (non a caso, tutti gli altri dispositivi che compaiono nel grafico rimangono sotto a questo limite).

L’FCC fa chiaramente riferimento agli Stati Uniti d’America, mentre i limiti in termini di valori SAR sono diversi in Europa. Per intenderci, a livello europeo Motorola Edge rientra assolutamente in quanto stabilito, dato che si può arrivare fino a 2 W/Kg (e non fino a 1,6 W/Kg, come avviene invece negli USA). Inoltre, va detto che alcune fonti sembrano indicare valori SAR ben più bassi per Motorola Edge, dunque la situazione è un po’ “intricata”.

In calce alla notizia potete trovare i grafici di BanklessTimes relativi ai dispositivi con i valori SAR più elevati (sinistra) e con i valori SAR più bassi (destra). Per il resto, è sempre bene ricordare che, come spiegato anche sul portale ufficiale della FCC, al netto delle limitazioni stabilite, “non ci sono prove scientifiche consistenti relative a problemi di salute causati dall’esposizione all’energia a radiofrequenza emessa dai telefoni cellulari“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *