La Leo Shoes PerkinElmer perde con Piacenza, sfuma l’accesso alla Final Four

LEO SHOES PERKINELMER MODENA – GAS SALES BLUENERGY PIACENZA 1-3 (20-25, 25-22, 21-25, 24-26)

LEO SHOES PERKINELMER MODENA: Mossa De Rezende 1, Van Garderen, Gollini (L), Stankovic 13, Ngapeth E 14, Sala, Abdel-aziz 16, Leal 13, Mazzone 4, Rossini (L). Non entrati Ngapeth S, Salsi. All. Giani.

GAS SALES BLUENERGY PIACENZA: Lagumdzija 11, Recine 14, Stern 12, Brizard 3, Antonov, Rossard 13, Scanferla (L), Cester, Holt 8, Caneschi 3. N.E. Russell, Pujol, Tondo, Catania. All. Bernardi.

ARBITRI: Boris, Florian. NOTE – durata set: 25′, 28′, 29′, 31′; tot: 113′.

MVP – Francesco Recine (Gas Sales Bluenergy Piacenza)

La Leo Shoes PerkinElmer di Andrea Giani perde al PalaPanini con Piacenza e vede sfumare l’accesso alla Final Four di Coppa Italia. Modena parte con la diagonale Bruno-Abdel Aziz, in banda ci sono Earvin Ngapeth e Leal, al centro Stankovic-Mazzone, il libero è Salvatore Rossini. Piacenza risponde con la diagonale Brizard – Lagumdzija, in banda ci sono Rossard e Recine, al centro Holt e Caneschi, il libero è Scanferla. Parte fortissimo Modena che lavora alla grande in muro-difesa, 9-5. Cambia marcia Piacenza che con Brizard al servizio arriva all’11-11. Va sul 14-15 la Gas Sales che continua a spingere forte al servizio. Lagumdzija è implacabile a muro, 16-19. Piacenza chiude il parziale 20-25. Il secondo set inizia sulla falsariga del primo, 6-3. Va sul 10-6 la Leo Shoes PerkinElmer con un ottimo Leal. Si arriva al 16-11 con i gialli che piazzano un importante doppio break con uno strepitoso Ngapeth. Leal è implacabile in avanti, Bruno preciso, 22-17. Modena chiude 25-22 il secondo parziale, è 1-1. Nel terzo set Piacenza va sul 7-8. Piazza il break Piacenza, 11-14 poi è 15-17. La Gas Sales va sul 20-24 poi i biancorossi chiudono 21-25 il parziale, è 1-2. Nel quarto set si va sull’8-8 poi è break Piacenza, 10-13. Leal prende per mano i gialli, 14-14. Abde-Aziz porta la Leo Shoes PerkinElmer sul 17-16. Si arriva al 20-20 e arriva il momento della verità. Sul 23-23 un tocco di testa di Holt non visto dagli arbitri rende il clima incandescente. Piacenza chiude 24-26 il parziale e 1-3 il match.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.