Kiev chiede l’esclusione della Russia dalle Nazioni Unite

Come già preannunciato ieri dal ministro degli esteri Kuleba, l’Ucraina ha chiesto la rimozione della Russia dalle Nazioni Unite, dove Mosca può porre il veto a qualsiasi risoluzione come membro permanente del Consiglio di sicurezza. “L’Ucraina chiede agli Stati membri delle Nazioni Unite… di privare la Federazione Russa del suo status di membro permanente del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite e di escluderla dall’Onu nel suo insieme”, si legge in una nota del ministero degli Esteri.

Nel chiedere l’esclusione della Russia dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e dall’Onu stessa, l’Ucraina sostiene che la presenza di Mosca nell’organizzazione sia “illegittima” a causa di irregolarità nel processo di adesione dopo la dissoluzione dell’Unione sovietica nel 1991. “Lo scioglimento dell’Unione Sovietica nel dicembre 1991 ha lasciato irrisolta la questione dei diritti e degli obblighi internazionali dell’Urss. Dal punto di vista del diritto internazionale, la questione dello status di Stato membro dell’ONU e di membro permanente del Consiglio di sicurezza dell’ONU, di cui gode la Federazione Russa, rimane irrisolta”, scrive il ministero degli Esteri ucraino in un lungo comunicato.