Festival di Sanremo 2022, Ana Mena spegne le polemiche: “Cercherò di omaggiare la musica italiana”

ana mena

L’annuncio della sua partecipazione in gara al Festival di Sanremo aveva provocato numerose polemicheAna Mena era finita al centro dell’attenzione per la sua nazionalità spagnola tanto che Amadeus si era sentito in dovere di replicare facendo riferimento alle precedenti partecipazioni di Luis Miguel e Lola Ponce.

Festival di Sanremo 2022: parla Ana Mena

Ieri durante la conferenza stampa Ana Mena ha voluto esprimere la sua in merito alle critiche che erano state sollevate sulle sue origini: “Non mi sono soffermata a leggere molte notizie su questo. Io cerco, e lo farò anche all’Ariston, di omaggiare con profondo rispetto la musica italiana che ha significato tanto per me, mi ha fatta diventare l’artista che sono e, forse, la persona che sono oggi. Inoltre, come da regolamento, io porto un brano italiano, scritto da un team italiano”.

Ana Mena parteciperà in gara con il brano “Duecentomila ore” scritto a sei mani da Rocco HuntZef e Federica Abbate e prodotto da Zef. Nella serata di venerdì dedicata alle cover, Ana Mena duetterà con Rocco Hunt in un medley che celebra la grande musica italiana. Sul suo rapporto con Rocco Hunt che negli ultimi anni ha firmato alcuni brani diventati poi tormentoni estivi, Ana Mena rivela: “Con Rocco Hunt condivido la serata cover, è una persona molto importante nella mia carriera. Ci tenevo a condividere con lui questo momento, sul palco. Abbiamo preparato un medley fatto dal cuore: Il mondo, una parte inedita di Rocco con Figli delle stelle e Se mi lasci non vale di Julio Iglesias”.

Poi aggiunge: “Rocco ed io ci siamo conosciuti prima del Covid a una festa di Natale. Seguivo la sua musica, mi piacevano i suoi pezzi, come artista e rapper. Ha una bella carica ed energia e gliel’ho detto. Due mesi dopo, a febbraio, abbiamo deciso di metterci a lavorare ed è arrivato “A un passo dalla luna”. Sono tanti i momenti che abbiamo vissuto insieme, abbiamo una bella amicizia, ho conosciuto la sua famiglia. Lo ammiro e gli voglio tanto bene”.

Ana Mena è emozionata e la sua paura più grande è quella di emozionarsi sul palco dell’Ariston. La cantante spiega di aver respirato l’aria del Festival già da bambina quando si trovava a casa con la sua famiglia: “A casa mia esiste un legame con Sanremo. Mia madre mi ha trasmesso il flamenco, mio padre è sempre stato appassionato di musica diversa e soprattutto quella italiana: dai Ricchi e Poveri a Mina. Lo seguo da anni, in streaming o ascoltando le canzoni che escono dal Festival. Sono anni che ci provo e finalmente quest’anno è stata scelta”.

Ana Mena sta lavorando a due album“Sto preparando un disco in italiano e uno in spagnolo. Sto lavorando con tanti amici e professionisti per l’album in italiano. E’ diverso da quello che avete sentito fino ad ora di me. Voglio far sentire un altro lato più intimo e serio. Un po’ può sorprendere. Non abbiamo ancora una data precisa ma quest’anno vedrà la luce, ci saranno tante sorprese”.

Nell’ipotesi in cui Ana Mena dovesse vincere il Festival di Sanremo, si aprirebbe per lei il capitolo Eurovision. In quel caso, per la cantante si porrebbe un dubbio amletico in quanto sarebbe contesa tra l’Italia e la Spagna. Ana Mena però non ha alcun dubbio e dice: “Non ho pensato all’ipotesi Eurovision ma sarebbe super bello poter rappresentare l’Italia. Sarebbe un modo per ringraziarli e per far vedere questo legame che esiste tra questi due Paesi”.

Ana Mena parla poi del brano in gara: “Se dovessi scegliere un colore per definirla sarebbe il rosso scuro. Ha una malinconia e una base sensuale. E’ questa la cosa speciale di questo brano. Ti entra in testa subito”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *