Eurogruppo: riforme fiscali nei paesi UE indebitati

I ministri delle finanze dell’Eurogruppo hanno dichiarato di mantenere flessibili le economie degli stati membri dell’UE fortemente indebitati. La rivelazione programmatica è stata inserita tra gli orientamenti di bilancio per il 2023. Si ribadisce da Bruxelles quanto sia necessario rendere flessibili le politiche fiscali dato l’inasprimento del conflitto Ucraina – Russia. Dai banchi dei ministri delle finanze si precisa che verrà adeguata ulteriormente “la posizione politica alle mutevoli circostanze, se necessario”. Si precisa inoltre che nonostante l’incremento dei prezzi dei beni primari, dell’inflazione e dell’energia che rendano incerti i mercati, “i fondamentali dell’economia dell’area euro sono solidi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.