Como, choc termico dopo il tuffo nel lago: morto 17enne

 Non ce l’ha fatta il ragazzo di 17 anni che da ieri sera lottava tra la vita e la morte dopo un maledetto tuffo nel lago di Como. Il giovane, di nazionalità turca, è morto questa mattina intorno alle 8 all’ospedale Sant’Anna del capoluogo lariano, dopo una notte di angoscia e speranza. 

Il ragazzo si era tuffato in acqua dal pontile turistico lungo la passeggiata di Villa Geno, sotto gli occhi del fratello e di alcuni amici, per trovare un po’ di refrigerio in una giornata particolarmente afosa. Se l’aria era calda, in questa stagione l’acqua del lago è tuttavia ancora relativamente fredda e il 17enne è stato colpito da uno choc termico che gli ha fatto perdere i sensi.

Finito sott’acqua, è stato repcuperato dai vigili del fuoco dopo venti minuti e subito trasportato all’ospedale, dove è stato sottoposto a Ecmo, l’ossigenazione extracorporea a membrana, nel tentativo di sostituire e ripristinare l’attività cardiaca e respiratoria. Gli sforzi dei medici si sono però rivelati vani e questa mattina è stato constatato il decesso. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *