Bafta, a Jane Campion i premi per regia e film

Doppietta per Jane Campion ai Bafta, gli oscar inglesi: la cineasta neozelandese ha vinto i premi per la migliore regia e per il miglior film, con Il potere del cane, già in concorso alla Mostra di Venezia dove ha ricevuto il Leone d’argento – Premio speciale per la regia.Bafta, a Jane Campion i premi per regia e film© ANSA Bafta, a Jane Campion i premi per regia e film

Dune, di Denis Villeneuve, che aveva fatto incetta di undici nomination, ha portato a casa i premi per Suono, Effetti speciali, la colonna sonora di Hans Zimmer, fotografia. Come attori protagonisti sono stati premiati Will Smith per King Richard e Joanna Scanlan per After Love; come non protagonisti Ariana DeBose per West Side Story e Troy Kotsur per Coda.

A Belfast di Kenneth Branagh è andato il premio come miglior film britannico. Licorice pizza di Paul Thomas Anderson ha vinto per la sceneggiatura originale, Coda per la sceneggiatura non originale.

Il riconoscimento per il montaggio è andato a No time to die, il trucco a The eyes of Tammy Faye, il premio per i costumi a Crudelia. Lashana Lynch è stata scelta dal pubblico come attrice emergente.

Niente da fare per l’Italia. A bocca asciutta E’ stata la mano di Dio di Paolo Sorrentino, che era candidato come miglior film straniero (il premio è andato a Drive My Car di Ryûsuke Hamaguchi) e per il miglior casting con Massimo Appolloni e Annamaria Sambucco (la British Academy of Film and Television Arts gli ha preferito West Side Story, in corsa con Cindy Tolan).

Per l’Italia erano in gara anche Massimo Cantini Parrini per i costumi e Alessandro Bertolazzi per il trucco di Cyrano. Nella categoria miglior film di animazione Luca di Enrico Casarosa è stato battuto da Encanto di Byron Howard e Jared Bush. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.