Festa del Cinema di Roma, giovedì al via: i film, gli ospiti e le sorprese

Cosa c’è da sapere sulla kermesse capitolina che si svolgerà dal 26 ottobre al 5 novembre all’Auditorium parco della musica? Intanto il film d’apertura, il 26 ottobre alle ore 20: Hostile di Scott Cooper con Christian Bale e Rosamund Pike.  Poi gli italiani: i fratelli Taviani con Una questione privata, film tratto da Beppe Fenoglio con Luca Marinelli (che due anni fa trionfò con Lo chiamavano Jeeg Robot); e Paolo Genovese con The Place interpretato da Valerio Mastandrea, Marco Giallini, Sabrina Ferilli, Vinicio Marchioni, Silvia D’Amico.  C’è curiosità per NYsferatu – Symphony of a Century, l’immaginario remake di animazione del celebre Nosferatu di Murnau firmato da Andrea Mastrovito che verrà proiettato il 3 novembre in Sala Petrassi alle 20, con accompagnamento musicale dal vivo. I grandi nomi internazionali più attesi sono Rosamund Pike, componente del cast del film di Hostiles; Carmen Maura, protagonista del film Cuernavaca di Alejandro Andrade Paese; Orlando Bloom e Dakota Fanning che saranno i protagonisti di due masterclass organizzate nell’ambito di Alice nella città, la sezione autonoma e parallela dedicata ai ragazzi con tanto di programma autonomo dedicato ai pià piccoli. Tra i volti più attesi sul red carpet ci sono anche i 12 protagonisti della rassegna Incontri Ravvicinati: David Lynch (che il 4 novembre riceverà il premio alla carriera), Christoph Waltz, Xavier Dolan, Jake Gyllenhaal, Ian McKellen, Phil Jackson, Michael Nyman, Chuck Palahniuk, Vanessa Redgrave. Tra gli italiani: Rosario Fiorello, Nanni Moretti e, nel prologo della Festa domenica 5 novembre, Gigi Proietti. Sul red carpet sfileranno anche Valentina Bellè e Luca Marinelli protagonisti di Una questione privata dei fratelli Taviani il 27 ottobre, Sabrina Ferilli, Alba Rohrwacher, Valerio Mastandrea e Marco Giallini per il film The Place di Paolo Genovese la sera di sabato 4 novembre.  La ragazza nella nebbia, ultima anteprima Si chiudono con un esordio le Preaperture della Festa del Cinema di Roma, dedicate a quattro film italiani in anteprima: dopo ‘Moravia Off’ di Luca Lancise, domenica alla Casa del Cinema; ‘Terapia di coppia per amanti’ di Alessio Maria Federici, lunedì alle 20,30 sempre alla Casa del Cinema; ‘The Italian Jobs: Paramount Pictures e l’Italia’ di Marco Spagnoli, martedì alle 20,30 al  Maxxi; mercoledì alle 20 nella Sala Petrassi dell’Auditorium Parco della Musica si terrà l’anteprima de ‘La ragazza nella nebbia’, esordio alla regia di Donato Carrisi.  Lo scrittore e sceneggiatore porta sul grande schermo un thriller dal ritmo incalzante tratto dall’omonimo romanzo-bestseller edito da Longanesi. Fra i protagonisti, Toni Servillo, Alessio Boni, Jean Reno,  Lorenzo Richelmy, Galatea Ranzi e Michela Cescon. Il film sarà nelle sale da giovedì prossimo. Incassi a +11% Questa dodicesima edizione segnala buoni risultati dopo il primo weekend di prevendita: da giovedì a domenica è stato registrato un incremento dell’11% degli incassi rispetto allo scorso anno.     Esauriti i biglietti per Lynch e Moretti Alla Festa del Cinema di Roma sono gia’ sold out gli incontri con David Lynch, Chiuck Palahniuk, Jake Gillenhaal, Vanessa Redgrave, Ian MacKellen e Nanni Moretti. Viste le numerose richieste, la Festa del Cinema metterà a disposizione del pubblico nuovi posti per alcuni di questi eventi già esauriti.  Festa del Cinema a Rebibbia Anche quest’anno la Festa del Cinema di Roma abbatte simbolicamente la barriera fra Città e Carcere. Dal 30 ottobre al 21 dicembre la Festa del Cinema a Rebibbia ospita sei appuntamenti internazionali, aperti a liberi e detenuti: un esperimento di integrazione attraverso il Cinema e il Video-Teatro. Proiezioni di grandi film in anteprima, Video Teatro Live Streaming, Laboratori e workshop di cinema tra Università e Carcere. Si inaugura, il 30 ottobre la Prima di Hamlet in Rebibbia, spettacolo in live streaming full-HD dal carcere in collegamento diretto con l’Auditorium del MAXXI, col Teatro della Tosse di Genova, numerosi Teatri e Carceri italiane. Un nuovo cult dei detenuti-attori – già protagonisti di Cesare deve morire – ora alle prese con la più celebre opera di Shakespeare, per la regia di Fabio Cavalli.  La Festa al Gemelli La Festa del Cinema di Roma approda per la  prima volta nella sala cinematografica MediCinema presso il Policlinico Universitario A. Gemelli con due film della Selezione Ufficiale riservati ai pazienti e familiari delle persone ricoverate. Le proiezioni saranno realizzate grazie alla collaborazione avviata quest’anno dalla Festa del Cinema con Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli e Medicinema Italia Onlus. Da aprile 2016 esiste una vera sala cinema all’interno del Policlinico entrata a regime a settembre dello stesso anno con un programma bisettimanale, il martedì per tutti i pazienti e il giovedì dedicata ai reparti pediatrici. Monica Bellucci  A Monica Bellucci il premio Virna Lisi 2017. Il premio sarà consegnato durante la Festa del cinema di Roma l’8 novembre dal figlio dell’attrice Corrado Pesci in un evento in collaborazione con la Fondazione Musica per Roma e CityFest, il programma di eventi culturali della Fondazione Cinema per Roma presieduta da Piera Detassis. Sarà Giuseppe Tornatore a consegnare il premio alla Bellucci.

Ravello candidata a Capitale della Cultura 2020

Sarà presentata ufficialmente martedì 8 agosto, presso l’Auditorium di Villa Rufolo, la candidatura di Ravello Costa D’Amalfi a Capitale della Cultura 2020.
Alla presenza del Sindaco di Ravello, Salvatore Di Martino, e dei primi cittadini di tutti gli altri paesi della Costiera sarà reso noto il logo disegnato da Manuel Cargaleiro, artista portoghese molto legato al territorio e sostenitore dell’iniziativa. Nel corso della cerimonia, che sarà trasmessa in diretta sul Mattino.it, il responsabile del dossier, Secondo Amalfitano, illustrerà il concept della candidatura, la piattaforma digitale che accompagnerà il cammino e i nomi degli Ambasciatori di Ravello 2020 che hanno scelto di sostenere e promuovere il progetto. Previsto anche un focus dedicato al lancio di una manifestazione di interesse per individuare sponsor e partner.

Al via il Magna Graecia Film Festival

Ancora pochi giorni e sarà al via la XIV edizione del Magna Graecia Film Festival. La kermesse cinematografica, ideata e diretta da Gianvito Casadonte, è supportata dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, dalla Regione Calabria e dal Comune di Catanzaro.

Dal 29 luglio al 5 agosto tantissimi personaggi arriveranno a Catanzaro, nel cuore della Magna Graecia, nella suggestiva location del porto marinaro, per seguire la manifestazione.

Al Magna Graecia Film Festival riceverà il Magna Graecia Award, realizzato dall’orafo calabrese Michele Affidato, Tim Roth, attore di grande fama che ha ottenuto nel ’96 la nomination all’Oscar per “Rob Roy” di Michael Caton-Jones ed ha interpretato tanti film di successo, come “La leggenda del pianista sull’oceano” di Giuseppe Tornatore e “The Million Dollar Hotel” di Wim Wenders. Recentemente, nel 2015, è tornato sul grande schermo con il suo regista preferito, Quentin Tarantino, recintando in “The Hateful Eight”.

Nell’occasione verrà proiettato l’ultimo lavoro girato dall’artista come regista e dedicato al tema dell’anoressia.

Roth terrà anche una master class durante la quale incontrerà in pubblico e, in particolare, gli appassionati di cinema e recitazione. Dopo il successo dello scorso anno, infatti, ritornano a grande richiesta le master class con i personaggi del Festival. Le date delle Masterclass già concordate, che si terranno nel chiostro del Complesso Monumentale del San Giovanni sono: Riccardo Scamarcio il 30 luglio, Tim Roth il 31 luglio, Bianca Nappi l’1 agosto e Michele Placido il 5 agosto.

L’edizione 2017 è legata ad un mito del cinema italiano, Marcello Mastroianni. Infatti, prima della kermesse, nel centro storico di Catanzaro, si svolge “Aspettando il Magna Graecia Film Festival” , con proiezioni illustri organizzate in collaborazione con il cinema teatro Comunale, il cineforum CinemaZaro e la Casa del Cinema e la Cineteca della Calabria.

Madrina della manifestazione la giovane e bellissima Giulia Elettra Gorietti, che ha girato diversi lungometraggi per il grande schermo, come “Suburra”, “La cena di Natale”, nonché la serie tv “Solo per amore”.

La giuria di quest’anno, il cui presidente onorario rimane il compianto Ettore Scola, sarà composta da Alessandro Haber, Alessio Boni, Sebastiano Somma, Antonello Fassari, Gianfrancesco Lazotti e Tonino Zangardi. I premi di quest’anno saranno, come sempre, le Colonne d’Oro di Michele Affidato, mentre i riconoscimenti collaterali saranno a cura della ceramista Francesca Ciliberti.

Tra gli ospiti, Roberta Mattei, Marco Bonini, Greta ScaranoAndrea De Sica, Ernesto Mahieux, Herbert Ballerina, Francesco Paolantoni, Massimo Poggio, Paolo Ruffini.

Ghostbusters, arrivano un film animato e un fumetto

Nonostante il film reboot della scorsa estate non sia andato come previsto, a causa di polemiche pretestuose e critiche non esaltanti, il franchise di Ghostbusters ha ancora molto da dire, almeno nelle intenzioni del suo supervisore Ivan Reitman. In un grandioso panel al San Diego Comic-Con, infatti, Reitman ha rivelato ulteriori dettagli sui prossimi progetti legati agli Acchiappafantasmi in produzione presso la Sony e la neonata sussidiaria Ghost Corps.

Il primo titolo, che potrebbe vedere la luce già nel 2019 (35simo anniversario della saga), è un film animato che racconterà le vicende secondo un punto di vista inedito: “Penso che abbiamo grandi progetti, siamo già molto avanti con quella che sembra una grande storia“, ha dichiarato Reitman. “Stiamo cercando di fare un film incentrato sul punto di vista di un fantasma, i Ghostbusters visti da un fantasma“. Tanto da suggerire che l’ectoplasma protagonista del film d’animazione potrebbe entrare effettivamente nel team, com’era accaduto a Slimer nel cartoon The Real Ghostbusters.

Un’ulteriore novità viene dal mondo dei fumetti: la IDW Publishing ha infatti annunciato che ci sarà un altro crossover nei fumetti fra i Ghostbusters e le Tartarughe Ninja. L’evento si era già verificato nel 2014 quando, per celebrare i 30 anni di entrambe le saghe, era stata pubblicata una miniserie congiunta di 4 volumi. Nella sinossi della nuova collaborazione si legge: “La storia inizia quando un vecchio avversario intrappola le Tartarughe in una dimensione fantasma.

Rosita di Ernst Lubitsch sarà il film di preapertura del Festival di Venezia

 

Il film di preapertura della settantaquattresima edizione del Festival di Venezia sarà Rosita, unica collaborazione fra il re della sophisticated comedy dell’età dell’oro hollywoodiana Ernst Lubitsch e la diva del muto Mary Pickford. Verrà proiettato martedì 29 agosto, in Sala Darsena, in una nuova copia digitale restaurata in 4k a cura del MoMA di New York (con il supporto di The Film Foundation) e presentata in anteprima mondiale. La proiezione sarà accompagnata dal vivo dalla Mitteleuropa Orchestra diretta dalla musicologa Gillian Anderson, che ha ricostruito la partitura originale del film lavorando sugli spartiti recuperati alla Biblioteca del Congresso di Washington.

Uscito nel 1923 e prodotto dalla Mary Pickford Company, Rosita fu il primo film girato negli USA dal regista tedesco e riscosse immediatamente un notevole successo. Successivamente la Pickford fece di tutto per ostacolarlo, lasciando che andasse dsitrutto ma conservando per ragioni misteriose il quarto rullo. Così Rosita scomparve dalla circolazione fino a quando, negli anni ’60, una copia in nitrato venne scoperta negli archivi russi e rimpatriata per opera del Museum of Modern Art. Un negativo di sicurezza fu realizzato dalla copia in nitrato, ma nessun lavoro ulteriore venne fatto, principalmente per l’impossibilità di ricreare le didascalie inglesi. Fortunatamente una copia dell’intero script, che includeva tutte le didascalie, era sopravissuta nella collezione dell’Academy of Motion Picture Arts and Sciences. Usando come modello i titoli del quarto rullo preservato da Mary Pickford, vennero dunque realizzate nuove didascalie.

In Rosita la Pickford era una cantante di strada di Siviglia che suscitava l’interesse del re di Spagna. A salvarla dalle grinfie del lascivo sovrano era un nobiluomo impersonato da George Walsh, fratello di quell Raoul che, non accreditato, si dice abbia collaborato alla regia.

 

Alla Festa del Cinema di Roma i Taviani con Fenoglio

‘Una questione privata’ di Paolo e Vittorio Taviani, tratto dall’omonimo romanzo di Beppe Fenoglio, approderà alla 12/a edizione della Festa del cinema di Roma (26 ottobre-5 novembre). I due longevi autori toscani creatori di opere tra poesia, realismo e valori sociali (basti pensare agli ultimi film ‘Cesare deve morire’, Orso d’oro a Berlino nel 2012, e Maraviglioso Boccaccio), questa volta mettono le mani sul libro di Fenoglio, pubblicato postumo nel 1963, che racconta, sullo sfondo delle Langhe, la vicenda del giovane partigiano Milton. Un uomo che intraprende un viaggio eroico e disperato alla ricerca della verità sull’amore che lo ha legato a Fulvia. Nel ruolo del protagonista l’attore Luca Marinelli, che ha recitato per registi come Paolo Sorrentino, Paolo Virzì e Saverio Costanzo e si è aggiudicato il David di Donatello come miglior attore non protagonista per Lo chiamavano Jeeg Robot. Accanto a lui Lorenzo Richelmy e Valentina Bellè. Producono Stemal Entertainment e Ipotesi Cinema con Rai Cinema.

Quinta edizione del Festival del Cinema Veramente Indipendente


L’unica rassegna di cortometraggi libera da giurie, selezioni, premi, case di produzioni e logiche di mercato.
Tutti i corti pervenuti all’organizzazione saranno proiettati sullo schermo del cinema Trevi senza censure o selezioni preventive. Un’occasione unica per gli autori che potranno sottoporre i loro lavori alla critica costruttiva di altri filmmaker mossi dalla stessa, disinteressata passione per il cinema.

E’ previsto un workshop totalmente gratuito promosso dall’organizzazione in collaborazione con OpenDDB, con professionisti e tecnici del settore cinema e audiovisivo.

Il Festival del Cinema Veramente Indipendente nasce con l’obiettivo di creare un dibattito sul Cinema Indipendente, favorire la formazione di una rete attiva di cineasti, far emergere nuovi talenti e garantire ad ogni giovane filmmaker indipendente la possibilità di vedere il proprio lavoro proiettato sul grande schermo.

Anche la quinta edizione del Festival del Cinema Veramente Indipendente è totalmente gratuita: nessun costo per i partecipanti, nessun biglietto d’ingresso.

Dal 4 al 7 maggio
Cinema Trevi – Cineteca Nazionale
Vicolo Del Puttarello 25, 00187 Roma

Le programmazioni sul sito www.cvifestival.com!