Conferenze e spettacoli per l’8 marzo di Civitella

Arezzo. Si terrà sabato 7 marzo, alle ore 17, presso la Sala del Consiglio comunale di Badia al Pino, l’iniziativa “Storie di Donne tra pensiero, azione ed emancipazione”: un viaggio nella storia tra lotte per la parità, pensiero filosofico e cittadinanza. Sarà una conferenza sui temi della conquista del diritto di cittadinanza delle donne, delle lotte per l’emancipazione, del contributo delle donne alla storia della Repubblica. Una disamina del pensiero femminile, cercando di far emergere il contributo dato dalle donne al pensiero filosofico. Pensiero filosofico e azione: attraverso le donne che hanno agito per l’emancipazione, per l’esercizio ed il mantenimento dei diritti, con riferimento a quello che è accaduto ad Arezzo. Un excursus storico delle tappe che hanno portato a questa emancipazione femminile, in relazione alla Liberazione nell’Aretino e alla ricostruzione, con le donne di Civitella protagoniste, come Ida Balò, sopravvissuta alla strage del 29 giugno 1944, fino alla nascita dei comitati femminili ad Arezzo, ma non solo.

Al saluto del sindaco, Ginetta Menchetti, seguiranno gli interventi della preside dell’Istituto comprensivo Martiri di Civitella, storica Iasmina Santini, e della filosofa Paola Vignaroli. Le conclusioni sono affidate alla vicesindaco e assessore alle Pari opportunità, Valeria Nassini.

“Storie di Donne, Donne di Storia – filosofia a racconti sul tema del femminile” è il titolo dell’evento in programma lunedì 9 marzo, alle ore 10.30, presso l’Aula Magna dell’Istituto comprensivo Martiri di Civitella a Badia al Pino. Una performance di narrazione filosofica, di e con Silvia Martini e Marco Montanari, sulle personalità di spicco femminili: alcune di loro visibili, altre invisibili perché negate dalla storia e dalla società. Donne che sono testimonianza, con la loro stessa vita, di quel cambiamento culturale che promuove una cultura del rispetto, dell’uguaglianza e della condivisione di una stessa “umanità”.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *