FESTA DI CAPODANNO A ROMA

Martedì 31 dicembre, alle 21, Capodanno 2019 a Roma si aspetta con la tradizionale Festa di Roma24 oreconsecutive di eventi ad ingresso gratuito, con più di 100 performance in un’area dedicata di 70 000 mq e un castinternazionale di circa 1000 artisti provenienti da 46 diversi paesi per festeggiare Capodanno 2019 varcando confini geografici, culturali e sociali. Ulteriori info alla pagina Facebook della Festa di Roma per Capodanno 2019.

Roma –Per un giorno intero, dalle 21 del 31 dicembre 2018 alle 21 del 1 gennaio 2019, il cuore di Roma, un’area pedonalizzata tra Piazza dell’Emporio, Giardino degli Aranci, Circo Massimo, via Petroselli, Lungotevere Aventino, Lungotevere dei Pierleoni e Isola Tiberina, si trasformerà in un teatro di spettacoliperformanceinstallazionimusica e proiezioni, tutti ispirati da un tema comunela Luna. In occasione del cinquantenario del primo sbarco, infatti tutte le performance artistiche di questa terza edizione della Festa di Roma avranno come leitmotiv il satellite naturale della Terra, sul quale gli spettatori si ritroveranno catapultati, abitando e condividendo il mondo lunare creato dalla Festa di Roma.

Roma –Tra gli artisti in programma per questa Festa di Roma 2019, due autori di cinema, ricerca e videoarte, Virginia Eleuteri Serpieri e Gianluca Abbate, che realizzeranno per la Festa di Roma di Capodanno 2019 un filmato ispirato all’immaginario della Luna. I materiali utilizzati, grazie alla collaborazione con Istituto Luce – Cinecittà e Raiteche, permetteranno di rielaborare immagini dello storico Archivio Luce e suggestioni tratte dalla celebre passeggiata lunare trasmessa in diretta dalla Rai in occasione del primo allunaggio, utilizzando tecniche di animazione digitale e CGI . Il video sarà proiettato presso via Petroselli, su una suggestiva installazione a cupola.

Il progetto, a cura di Giorgio Gosetti e Mario Sesti, è realizzato da Fondazione Cinema per Roma in collaborazione con Casa del Cinema e si inserisce in una serie più ampia di iniziative audiovisive per la Festa di Roma, che vedono impegnate insieme la Fondazione e Casa del Cinema.

Sei artisti catanesi in mostra con “Opere in progress”

Si intitola “Opere in progress – Molteplicità e ambivalenza” la nuova esposizione in programma da sabato 15 dicembre fino al 31 gennaio 2019 alla Galleria Espositiva “Arte & Vacanze” all’interno del Terme Beach Resort di Punta Marina.

Curata come sempre dal direttore artistico Andrea Petralia, si tratta di una espozione che riunisce le opere di sei autori siciliani, tutti professori dell’accademia di Belle Arti di Catania: Salvo Borzì, Salvo Messina, Emanuel Palermo, Natale Platania, Giovanna Vinciguerra e Lino Zappalà.

“Sei personalità apparentemente diverse – scrive il critico Stefania Reitano – si incontrano per un unico progetto, un unico fine, la pluralità paradossale dell’unicità. Pitture, sculture, immagini fotografiche, diventano manifesto di espressioni singole e molteplici al tempo stesso. Ricordi, immagini allegoriche, “architetture animate” vivono attraverso l’utilizzo dell’antico sapere artistico, fino ad arrivare all’uso dei nuovi media.
L’idea è un universale concreto che comprende in se la varietà e la molteplicità ma anche la singolarità in ciascuna delle sue varietà. Prolungando il singolare si arriva fino alla prossimità di un’altra singolarità. Il rapporto differenziale e ambivalente tra i singoli crea una molteplicità. Ogni personalità artistica nelle sue caratteristiche si avvicina quasi “sfiorando” l’altra, in un dialogo culturale armonico di pensieri che convergono verso una “singolare pluralità”.

La mostra resterà aperta fino al 31 gennaio, tutti i giorni 24 ore su 24, a ingresso libero

L’arte che vola

In occasione del Natale, gli artisti di exfabbricadellebambole, storica associazione milanese di arte contemporanea, presentano i loro lavori in questa mostra collettiva dai toni leggeri e felici. Un messaggio di cordialità, amicizia e vicinanza per concludere l’anno in modo creativo.
La mostra si svolgerà dal 14 dicembre al 18 gennaio presso lo spazio espositivo dell’associazione, Cubet, in via Plana 26 (zona piazza Firenze).

Ad arricchire la mostra, una performance di sicuro effetto: a chiusura della mostra, in Darsena, verranno lanciati dei palloncini contenenti i messaggi di auguri degli stessi artisti e l’immagine della loro opera. I fortunati che li troveranno potranno mettersi in contatto per rispondere agli auguri e creare nuove amicizie.

Abstract
In occasione del Natale, gli artisti di exfabbricadellebambole, storica associazione milanese di arte contemporanea, presentano i loro lavori in questa mostra collettiva dai toni leggeri e felici. Ad arricchire la mostra, una performance di sicuro effetto: a chiusura della mostra, in Darsena, verranno lanciati dei palloncini contenenti i messaggi di auguri degli stessi artisti.“

CUBET
via G.A. Plana, 26 – 20155 Milano
(linee 1, 14, 19, 91/90 fermate Piazza Firenze, Viale Certosa-Viale Serra, Serra-Traiano)

VERNISSAGE
venerdì 14 dicembre | 19.00

a cura di exfabbricadellebambole

Artisti in mostra:
Francesca ALTI, Christian BASETTI, Leopoldo CAIMMI,
Andrea CLEMENTI, Enrico DEL ROSSO, Lalage FLORIO, Antonino FULCI,
Valerio GUADAGNO, David MANNARINO, Alessandra MARSURA,
Christopher MOORE, Frank PIZZO, Francesco RECUPERO, Rosaria STEVENAZZI.

Lunedì-Venerdì 16-19 | in altri giorni e orari su appuntamento
+39 377 1902076 | 320 1576084
exfabbricadellebambole@exfabbricadellebambole.com
www.exfabbricadellebambole.com

Da Lansdale a Paolo Pellegrin, la Nuvola tra letteratura e impegno

Lo scorso anno la scommessa è stata vinta con centomila presenze; ora la festa del libri di Roma con i suoi cinque giorni sotto la affascinante Nuvola di Fuksas è chiamata a confermarsi. E con un dichiarato intento di richiamare l’impegno civile della letteratura, ha aperto ieri l’edizione 2018 di “Più libri più liberi”, la fiera nazionale della piccola e media editoria, a Roma fino a domenica 9 dicembre. Quasi cinquecento espositori e oltre seicento incontri, tra i quali la grande programmazione dell’Arena Robinson di Repubblica e le dirette di Radio Capital.

E allora una attenzione particolare, insieme ai primi grandi autori a confronto con il loro pubblico (Abraham Yehoshua per tutti), si è concentrata sul sindaco sospeso di Riace, Mimmo Lucano, ospite di Repubblica nella grande sala con centinaia di persone: “Inutile che i ministri vadano in giro coi rosari”, ha detto, “Come può un cristiano votare Salvini? La destra dell’odio non è compatibile con il cristianesimo”.

All’Arena Robinson, sulla stessa lunghezza d’onda, gli studenti del liceo Tasso di Roma hanno incontrato Medici Senza Frontiere. “Attraverso i vestiti non si trasmette il contagio”: hanno risposto così alle polemiche intorno al sequestro della nave Aquarius voluto dalla procura di Catania per smaltimento illecito di rifiuti pericolosi.

Era attesa invece alla presentazione del graphic novel Il buio. La lunga notte di Stefano Cucchi, di Emanuele Bissattini, Floriana Bulfon, Domenico Esposito e Claudia Giuliani, la sorella di Stefano Cucchi, Ilaria. Impegnata con la nuova udienza del caso, non ha potuto partecipare, ma ha detto per telefono ai ragazzi: “Non voltatevi dall’altra parte”.

Oggi si attendono alla Nuvola – tra gli altri – gli scrittori Joe Lansdale, Paolo Giordano, Paolo di Paolo, il rapper Militant A di Assalti Frontali, il fumettista Ratigher (Francesco D’Erminio) e il celebre fotografo Paolo Pellegrin, in Sala La Nuvola, con Mario Calabresi.