Basket. E’ un San Raffaele da A!

Nella prima uscita stagionale, seppure si tratti solo di una gara amichevole, il San Raffaele Roma, che disputerà il prossimo campionato di pallacanestro di Serie B femminile, prevale sull’Athena Roma, che invece sarà impegnata in A2. Gara sempre in pugno alle ragazze del San Raffaele guidate in panchina da coach Giorgio Russo. Dopo il primo parziale chiuso sul 17-10, il San Raffaele mantiene inalterato il vantaggio fino al 33-26 dopo 25 minuti di gioco, per aumentare il distacco in chiusura del terzo tempo sul 41-32. L’Athena prova a riavvicinarsi ma il San Raffaele tiene bene fino a chiudere 57-49. Grande prestazione di Giorgi, autrice di ben 17 punti determinanti.

Soddisfatto coach Russo: “È stata una partita intensa, sono piacevolmente colpito dalle mie ragazze. Nonostante abbiamo iniziato da pochissimo, abbiamo fatto solo 9 allenamenti, e sopratutto non stiamo spingendo troppo perché non ci interessa essere al top della forma nel minor tempo possibile, le ragazze hanno giocato con un’intensità super. Faccio loro i complimenti per questo inizio, mi piace l’atteggiamento del gruppo.
Credo che la squadra sia stata costruita molto bene in estate, i prossimi obiettivi sono riuscire a mantenere alta l’intensità difensiva per tutti e 40 i minuti e imparare a gestire molto meglio il ritmo in attacco, capendo quali sono i tiri in contropiede che ci piacciono e quali quelli che in realtà sono tiri forzati.
E ci tengo a ringraziare l’Athena e Francesco, e fare loro un in bocca al lupo per il campionato di Serie A2”.

Uno dei perni degli schemi di coach Russo non solo per le notevoli capacità tecniche ma anche per la grande esperienza maturata in A1, Monica Bonafede esprime la sua soddisfazione per questo avvio di stagione:”Grande soddisfazione per una vittoria contro una squadra di una serie maggiore almeno sulla carta, se questo è l’ inizio fa ben sperare, sicuramente non abbiamo ancora la giusta amalgama tecnico tattica, ma laddove è mancato questo aspetto abbiamo sopperito con la determinazione individuale e collettiva sia in attacco che in difesa . Dopo aver affrontato e stimato da sempre il San Raffaele da avversaria, ora che ci sono dentro comprendo appieno lo spirito di sacrificio e di impegno che ci mettono ogni giorno tutti, staff e giocatrici, per arrivare ad avere i bei risultati raggiunti nel corso degli anni. Personalmente potevo far meglio contro l’Athena, ma con solo 5 allenamenti svolti con la squadra, a causa dei miei impegni di lavoro, sono ben fiduciosa per il futuro. Già in questi giorni ho capito che è una squadra che può darmi tanto, sono tutte ragazze giovani di altissimo livello e giocare insieme credo che possa essere motivo di crescita sia per me che per loro.”

Gruppo Stanchi Athena 49-57 San Raffaele Basket Roma

San Raffaele Basket Roma: Giorgi 17, Panariti 5, Marchetti 6, Barbieri 9, Nnodi, Bonafede 6, Santulli M. 6, Santulli E. 4, Borghi, De Santis 4, Rubinetti, De Pirro.  Coach Giorgio Russo. Assistenti: Mirko Rosatelli e Marisa Crovatto.
Prep. Atletico Andrea Francesconi.

Miss Italia, 33 finaliste in gara domani

Come tre anni fa, nel 2015, le finaliste di Miss Italia sono 33. La vincitrice sarà svelata domani, in diretta in prima serata su La7. La regioni più rappresentate sono il Trentino Alto Adige, l’Emilia Romagna e le Marche con 4 concorrenti ciascuna. A seguire il Lazio con 3 miss, la Lombardia, la Toscana, la Puglia e la Calabria con due. Tutte le altre regioni hanno una sola concorrente in gara. Il Molise nessuna. Dieci sono prossime al diploma, le altre sono tutte diplomate. Dieci studiano all’università, 3 di loro sono laureande, 2 sono già laureate. La numero 13, Miss 365 Saint-Vincent Valle d’Aosta, ha frequentato un master in tecniche autoptiche alla Cattolica di Roma ed è tirocinante nell’Asl di Potenza. Sei ragazze vorrebbero affermarsi nel mondo dello spettacolo e del teatro e tre si iscriveranno a una scuola di recitazione. Quasi tutte vivono in famiglia, fatta eccezione per alcune che studiano in un’altra città. Molte affiancano il lavoro allo studio, sognano una famiglia e dei figli; una è gia mamma, la numero 32, Deborah Agnone, Miss Cinema Sardegna. Una ragazza è italo-cubana, la numero 1, Nicole Nietzsch, una ha padre tedesco ed è nata a Monaco di Baviera, la numero 25, Sophia Agnese Krause, figlia di un consigliere delle Nazioni Unite. Nicole Ceretta, Miss Roma, ha genitori italiani ma la mamma è nata a Johannesburg, in Sud Africa. Ventitrè miss hanno capelli castani, 8 biondi, una neri e una biondo-rame; 18 hanno occhi castani, 11 li hanno verdi, 3 azzurri, soltanto una li ha neri. Tre ragazze, le più grandi, hanno 26 anni, 10 miss hanno 18 anni e contribuiscono ad abbassare la media a poco più di 20 anni (la media matematica esatta è 20,36). Due hanno delle gemelle: sono la numero 5 e la numero 6, Laura Schiavoni e Lucrezia Perelli. Cinque praticano sport a livello agonistico: pallavolo, equitazione, danza, pattinaggio. Di queste, la numero 4, Miss Liguria, è medaglia d’argento ai campionati mondiali di Budapest e agli europei di Glasgow. Una pratica contorsionismo aereo, uno sport circense. •

Il “miracolo” dell’arte a Napoli

In una città figlia di secolare arte, nel giorno del “miracolo” per eccellenza, l’arte stessa diventa miracolo con il Mazzo Extra Fest sounds, market & paint.

Il 19 settembre, la 400ml associazione culturale e l’Arciuta, con il patrocinio del Comune di Napoli e in collaborazione con Soul Express, all’Ex Ospedale Militare (Vico Trinitá delle Monache 1 – Quartieri Spagnoli), daranno vita (si legge nel comunicato stampa)  “al primo festival di musica, pittura, letteratura, e artigianato che gode del patrocinio ufficiale dal Santo patrono, Gennaro”.

Quali ospiti d’onore del festival, e per la prima volta nella loro città in formazione inedita con la full band, i Nu Guinea che chiuderanno la programmazione dell’evento.

“È stato molto difficile per noi decidere dove far esibire i Nu Guinea – spiega Gianpiero Iodice di Soul Express – poi San Gennaro ci ha chiamato. In un’epoca in cui la ricerca della diversità ha prodotto solo omologazione, in un’epoca in cui le idee restano intrappolate dietro uno schermo e i pensieri sono meno coraggiosi, diffondere certi ideali è stato come risalire un corso d’acqua controcorrente. Noi del Soul Express, che oltre a me comprende Cristiano CesaranoMarco Palomba e Fabio Agostini, ci siamo confrontati, incontrati e scontrati con realtà diverse dalla nostra che però ci hanno indicato la strada per cercare un’identità che ci rappresentasse fuori dagli schemi. Abbiamo scoperto l’anima del nostro progetto tra i vicoli di Napoli, tra i vinili impolverati e l’abbiamo trasformata nell’espressione più vera delle nostre idee. Cosi è nata Soul Express, che è avanguardia e tradizione, che è voglia di comunicare attraverso la musica e volontà di sperimentare. Massimo Di Lena e Lucio Aquilina (a.k.a. Nu Guinea) sono da sempre vicini al nostro collettivo, anzi da ancor prima che il Soul Express nascesse, e oggi rappresentano come band, una delle più autorevoli voci internazionali della nuova scena artistica partenopea”.

Ma il Mazzo Extra Fest non sarà solo Nu Guinea.

Infatti, la sua arte, che prenderà vita per un’intera giornata senza soluzione di continuità dalle 12:00 a mezzanotte, vedrà quali interpreti, in una babele artistica, i Napoli Segreta, ovvero il duo che ha rilanciato alcune delle perle funk e disco prodotte a Napoli alla fine degli anni ’70, e ancora: il mercatino permanente di artigianato e design, la fiera dell’editoria indipendente, prelibatezze culinarie, il laboratorio di pittura per bambini, il contest pittorico “Express 999”, accesissimi tornei di ping-pong e biliardino e la presentazione, alle 17:00, della Nuova Enciclopedia Illustrata della Canzone Napoletana con Pietro GarganoSalvatore Palomba e Federico Vacalebre.

Nel mentre, venti tra i più visionari illustratori, muralisti e street artists (Andrea Casciu – Alfonso Cerillo – Laura Deo – Ilaria Grimaldi – Hopnn – Kashink – Kiki Skipi – Salvatore Liberti – Lume – Pencil – Cristina Portolano – Irene Servillo – Alice Schiavone – Tidus – Trallallà – Cristina Trapanese – Elsa Tranchesi – Zolta) dipingeranno le mura e i supporti della Santissima Trinità, lasciandosi ispirare da uno dei parchi più segreti e antichi di Napoli.

Il tutto, sarà accompagnato, per l’intera manifestazione, dalla musica, affidata ai dj set sincopati di BopCiro MontLike SomeoneQuirogaSansWhodamanny e Milord (quest’ultimi due, entrambi della Soul Express).

“Nature is viral” a Palermo

La Art & Communication, associazione no profit da 13 anni in sostegno dell’arte contemporanea, per Rebuilt Sicilia, con Valorizzazioni Culturali presenta il progetto internazionale NATURE IS VIRAL – Paradise Lost (artists support the green world) a cura di Sveva Manfredi Zavaglia, presso Palazzo Scavuzzo-Trigona riaperto nel cuore di Palermo dopo 50 anni. 

La mostra celebra il lavoro di dieci artisti internazionali con opere “site specific”, in occasione di Palermo 2018 e Manifesta12, la Biennale nomade Europea di Art Contemporanea, che anima Palermo da giugno

  • Luogo: PALAZZO SCAVUZZO
  • Indirizzo: piazza Rivoluzione – Palermo – Sicilia
  • Quando: dal 15/09/2018 – al 04/11/2018
  • Vernissage: 15/09/2018 ore 19,30
  • Curatori: Sveva Manfredi Zavaglia
  • Generi: arte contemporanea, collettiva