Al via 11esima edizione del festival Lunarte a Carinola

L’appuntamento è fissato per il 26 agosto, nel borgo Carani di Casanova di Carinola in provincia di Caserta. Cortili, vicoli e piazze ospiteranno performance teatrali e circensi, concerti, mostre ed enogastronomia.

Un evento unico nel suo genere, organizzato da Circuito socio-Culturale Caleno con la collaborazione di Etérnit e il patrocinio del Comune di Carinola, che in undici anni è riuscito a diventare un appuntamento attesissimo e sempre più partecipato. Tutti gli spettacoli sono a ingresso gratuito e inizieranno alle ore 20.00 per proseguire fino a notte fonda.

Tanti i progetti protagonisti dell’undicesima edizione, per il teatro: “NICHEL” lavoro che approfondisce i dialoghi di diverse drammaturgie classiche e moderne, suddiviso in due location diverse, ideato e diretto da Pino Carbone. “RITRATTO” una speciale performance, prodotta in occasione di Lunarte 11, che vede la collaborazione di Luigi Morra con il fotografo Francesco Nerone, liberamente ispirata a “Il ritratto di Dorian Gray” di Oscar Wilde. “CRASH PERFORMANCE PER SPETTATORE SOLO” di e con Deborah De Bernardi Jagarineč, ripetuta più volte durante la notte, è dedicata ad un solo spettatore che entrerà in contatto con l’attrice all’interno di una automobile.

“UNDICI” di e con Eduardo Ricciardelli, un lavoro itinerante scandito in undici momenti che hanno per soggetto undici personaggi tra maschere, clown e piccole storie legate al territorio di Casanova di Carinola. “MAB A’ JANARA” di e con Pasquale Passaretti, ispirato a “Romeo e Giulietta” di Shakespeare, riporta in dialetto carinolese il monologo di Mercuzio sulla levatrice delle fate.

“TRE CUNTI E TRE CANZONI” è invece il titolo di uno spettacolo itinerante con Alberto Ferraro e Carlo Roselli: brevi momenti, tra lazzi e racconti, legati al mondo delle maschere della commedia. Officine Kulturali Aurunke presenta “NAPULAKTION” una performance-avventura linguistica e barocca in cui corpi, voci e musiche parlano di passione, partenze, ossessioni e di sordidi luoghi di naufragio. Per i più piccoli la Compagnia “Teatro nel baule” porta a Lunarte “UFFICIO PAROLE SMARRITE”: spettacolo interattivo che vede in scena un buffo e stravagante personaggio che lotta contro la fuga delle parole. Simone di Biasio e Stefania Romagna presenteranno insieme un progetto tra poesia e performing art dal titolo “PARTITA PENELOPE”, un lavoro ispirato al poema omerico “Odissea”.

I cortili ospiteranno anche brevi concerti: Cristina Vetrone (Assurd) presenta “DI AMORE E DI DISTANZA”, un viaggio tra migrazioni e nostalgie, guidato dalla sua voce violenta e struggente. Agostino Pagliaro presenta “RUMORE BASSO”, progetto musicale che vede la rivisitazione di brani appartenenti alla tradizione del rock britannico e a quella popolare del Meridione d’Italia.

In chiusura del Festival, “O’ROM feat DANIELE SEPE” concerto che vede la fusione tra le musiche rom balcaniche degli O’Rom e le sonorità mediterranee ed eclettiche di Daniele Sepe Un’avventura tra Campania, Est europeo e Mediterraneo tra un mix di sonorità reggae, folk, world music, jazz, gipsy e manouche.

In programma anche mostre e progetti speciali in collaborazione con diversi partner tra cui CRACK! fumetti dirompenti, che insieme a UE’ underground eccetera, dà spazio alle opere di una masnada di artisti tra cui: il collettivo Ayalab con le opere di Gennaro Rapa, Francesco Russo, Lorenza Rossi, Valerio Sannino e quelle degli artisti Bambi Kramer, Gas, Mini Popa, Sonno, mentre Churma Lab presenta un laboratorio di serigrafia live nelle strade di Lunarte.

Amici della Biblioteca di Carinola curerà la mostra “Spazio Endorphines – Toccare le menti, colorare gli animi”. I ragazzi della comunità Anthea presenteranno i loro lavori realizzati con materiale riciclato. Salvatore Iasevoli, dell’associazione “Corpo di Napoli”, proporrà un laboratorio sul tamburo e sulla costruzione degli strumenti della tradizione musicale. Infine, il collettivo di artisti e scrittori che collaborano alla rivista trimestrale RAPSODIA presenterà al pubblico di Lunarte l’ultimo numero della rivista cartacea, in edizione limitata.
Anche per l’undicesima edizione LUNARTE dedica una particolare attenzione al profilo enogastronomico con tre partner esclusivi.

La gastronomia sarà curata da Sapore, che sarà presente con tanti piatti di prodotti tipici legati alla tradizione. Il bar è affidato a Le Anfore Café, attività del territorio già da tempo partner di Lunarte e impegnata da sempre nella promozione di eventi turistici, artistici e culturali. Uno spazio sarà dedicato al vino, con i prodotti delle cantine Telaro e Fattoria Pagano.

“Weekend a Napoli” con la scrittrice Paola Letteria Schettino

Weekend a Napoli itinerari turistici a portata di emozioni” è il libro della scrittrice Paola Letteria Schettino,  un racconto originale ed appassionante ambientato a Napoli. I personaggi, una giovane coppia di svizzeri e la loro amica napoletana, sono i protagonisti di un divertente weekend nel capoluogo partenopeo. Tre giorni fra rumori, colori e sapori, vivendo in prima persona ogni occasione di incontro e trasformando le visite culturali in veri e propri percorsi emozionali. È così che riescono a scoprire la quotidianità, le mille sfaccettature di una napoletanità verace e ciò che di leggendario si nasconde dietro le bellezze architettoniche del centro storico. È un libro che vuole stabilire un contatto diretto con il lettore, fuori dall’usuale schema di una guida turistica, offrendo un nuovo modo di viaggiare, abbandonando la classica figura di turista per divenire un vero e proprio “esploratore” di emozioni. Attraverso il racconto è possibile seguire i protagonisti passo dopo passo, percorrendo un chiaro itinerario cittadino. L’ultima sorpresa è alla fine del libro, infatti, grazie alle schede interattive delle location, è possibile collegarsi direttamente con l’albergo dove hanno soggiornato, cenare nello stesso ristorante o prendere il caffè allo stesso tavolino.

Ad animare questo racconto napoletano è il desiderio di condividere le mie reali esperienze di viaggio con il lettore stabilendo così un contatto diretto e fuori dall’usuale schema di una guida turistica. Comodamente seduti sul vostro divano o direttamente nei vicoli di Napoli, lasciandovi catturare dalla magia delle storie che si nascondono fra le pagine, vi ritroverete a passeggiare insieme ai protagonisti rapiti da tumultuose sensazioni.

L’autrice

Paola Letteria Schettino

Nasce a Napoli nel 1971. Creativa, dinamica e con una visione cosmopolita, incentra tutta la sua carriera professionale nel settore turistico. Oggi, grazie a un’esperienza ventennale unita alla profonda passione per i viaggi, è un’entusiasta travel reporter che ama scrivere con obiettività e fuori da opinioni standardizzate di mete, più o meno conosciute, di alberghi e di eccellenze enogastronomiche. Sempre in viaggio come una moderna esploratrice, Paola, racconta del mondo e soprattutto delle sue tante passioni personali.

Notturni in Castello a Milano

Tornano i Notturni in Castello che, per la loro XXIV edizione, scelgono un programma da festival in sei serate e una orchestra residente – la Milano Chamber Orchestra – che accompagnerà solisti di fama internazionale durante ogni concerto.

Prodotto e curato dall’Associazione Amici della Musica Milano, Notturni in Castello si inserisce nell’Estate Sforzesca, manifestazione che dal 2013 anima da giugno ad agosto con concerti, spettacoli di danza e teatro il Cortile delle Armi del Castello Sforzesco di Milano.

Il castello è un luogo simbolo per i milanesi, ma anche meta di migliaia di turisti ogni giorno, un vero e proprio museo a cielo aperto che di notte si accende di una magia particolare e unica. Scenografia perfetta per questi eventi musicali tutti estivi.

Milano ormai anche ad agosto non si ferma mai, i turisti sono una presenza in costante aumento come anche i milanesi che rimangono in città, per questo Notturni in Castello propone un programma di concerti che celebrano la grande tradizione italiana con un tocco di contemporaneità: da Puccini a Pergolesi, passando per Vivaldi e Piazzolla, fino a Morricone e John Williams, Notturni in Castello rappresenta storie in musica da ascoltare e riascoltare, attingendo dai grandi classici del passato più o meno recente, spaziando dall’opera alle colonne sonore.

In questa edizione si consolida la collaborazione con la Milano Chamber Orchestra che, per la prima volta, sarà orchestra residente accompagnando tutti i concerti.
Realtà cittadina giovane e dinamica e dal respiro internazionale, la Milano Chamber Orchestra è composta da 20 elementi in formazione variabile, diretti dal giovane e talentuoso Lorenzo Passerini, classe 1991. Fin dalla sua formazione l’obiettivo dell’orchestra è stato quello di portare in Italia un approccio alla musica fresco e aperto ad ogni tipo di orecchio, abbattendo le barriere tra palcoscenico e platea, in una sorta di scenografia in continuo movimento, e esplorando i compositori del passato con l’interpretazione e il gusto musicale dei giorni nostri.

Sabato 19 agosto
Puccini & Friends

Domenica 20 agosto
Il trionfo del Barocco Italiano

Martedì 22 agosto
Alle origini dell’opera buffa: La Serva Padrona di Pergolesi

Mercoledì 23 agosto ore 21.30
Le quattro stagioni da Vivaldi a Piazzolla

Giovedì 24 agosto ore 21.30
Ennio Morricone vs John Williams

Venerdì 25 agosto ore 21.30
Da Summertime a Vacanze Romane

Ravello candidata a Capitale della Cultura 2020

Sarà presentata ufficialmente martedì 8 agosto, presso l’Auditorium di Villa Rufolo, la candidatura di Ravello Costa D’Amalfi a Capitale della Cultura 2020.
Alla presenza del Sindaco di Ravello, Salvatore Di Martino, e dei primi cittadini di tutti gli altri paesi della Costiera sarà reso noto il logo disegnato da Manuel Cargaleiro, artista portoghese molto legato al territorio e sostenitore dell’iniziativa. Nel corso della cerimonia, che sarà trasmessa in diretta sul Mattino.it, il responsabile del dossier, Secondo Amalfitano, illustrerà il concept della candidatura, la piattaforma digitale che accompagnerà il cammino e i nomi degli Ambasciatori di Ravello 2020 che hanno scelto di sostenere e promuovere il progetto. Previsto anche un focus dedicato al lancio di una manifestazione di interesse per individuare sponsor e partner.

Stasera Eclissi di Luna nel cielo d’agosto

Tutti con gli occhi al cielo per l’ultima eclisse di Luna del 2017. Dalle 20:12 di oggi 7 agosto, infatti, la Luna riceverà il cono d’ombra della Terra creando lo spettacolo di una parziale eclisse lunare che toccherà il suo picco dopo 8 minuti circa, alle 20.20. L’evento sarà parzialmente visibile anche dall’Italia, ricorda il sito di astronomia ‘Virtual Telescope’, dove si potrà assistere all’allineamento in diretta web. “Mostreremo la nostra meravigliosa Luna mentre si eclisserà parzialmente sopra Roma”, si legge, fissando l’appuntamento on line alle 18.50 UT (le 20.50 ora locale); orario in cui l’evento – che durerà fino alle 22.50 circa – può essere visto in alcune zone del nostro paese. Si tratta, ricordano gli esperti, di un preziosissimo ‘antipasto’ prima della spettacolare e molto attesa eclisse totale di Sole del prossimo 21 agosto. L’evento astronomico, però, sarà purtroppo poco visibile in Italia. L’inizio è alle 19,23 mentre il momento di massima copertura del nostro satellite (diventa più scuro in basso a destra, tra il 4 e il 6 del disco di un orologio) sarà alle 20.20

Sopra la latitudine di Roma si potrà vedere solo nella parte finale. La Luna sarà comunque molto bassa e per osservare al meglio l’eclissi bisogna trovarsi in un posto dove l’orizzonte non è interessato da ostacoli come case, alberi, monti o colline. Va detto, tuttavia, che in Italia si vedrà meglio al Sud, in particolare in Sicilia orientale, Calabria e Salento. Fuori dal nostro paese, l’eclissi si vedrà molto bene in Asia e in Africa orientale. Invisibile invece in America, dove sarà ancora giorno. Tutte le eclissi di Luna, parziali o totali, avvengono quando è piena. Perché il Sole si trova dalla parte opposta e proietta l’ombra del nostro pianeta sul nostro satellite che così ci regala un cielo luminoso e meno favorevole per l’osservazione dello sciame delle Perseidi.

Altro evento tanto atteso nel mondo è una grande eclissi di Sole che regalerà uno spettacolo meraviglioso agli Stati Uniti il 21 agosto. Il punto centrale dove l’eclissi avrà la maggiore durata (2 minuti e 41 secondi) è previsto nella punta sud dello Stato dell’Illinois. In Italia, purtroppo non sarà visibile, neanche parzialmente. In Europa il punto migliore di osservazione sarà la città spagnola di Santiago di Compostela dove il Sole al tramonto sarà coperto per circa il 25 per cento.

TENNIS, LA ERRANI FERMATA PER DOPING

Sara Errani, campionessa italiana del tennis, resta coinvolta in uno scandalo doping. La Errani, finalista al Roland Garros nel 2012, è stata squalificata dalla Federazione per due mesi: potrà quindi tornare in campo a partire dal 3 ottobre. A darne l’ufficialità è stata la Federazione Internazionale di Tennis che in un comunicato ha così giustificato la decisione: “Un tribunale indipendente nominato ai sensi del programma anti-doping del tennis ha rilevato che Sara Errani ha commesso una violazione contro le regole sul doping e ha squalificato l’atleta, imponendole un periodo di stop di due mesi, a partire dal 3 agosto”. La sostanza rilevata dal test effettuato lo scorso 16 febbraio è il letrozolo, un ormone che figura tra le sostanze proibite dell’agenzia mondiale antidoping (Wada). La squalifica sarà di due mesi, il minimo sindacale, perché la Federazione avrebbe creduto alla buona fede dell’atleta che avrebbe dichiarato di aver ingerito involontariamente la sostanza.

“La Errani ha fornito un campione di urina il 16 febbraio 2017, a seguito di un test fuori competizioni – si legge nella nota della ITF -. Questo campione è stato inviato al laboratorio Wada di Montreal, in Canada, per l’analisi: è risultato contenere letrozolo, che è un inibitore dell’aromatasi, incluso nella sezione S4 (stimolatori ormonali e metabolici) della lista 2017 delle sostanze proibite dalla Wada. Il 18 aprile la Errani è stata accusata della violazione del codice antidoping. Ha prontamente ammesso di aver commesso la violazione delle norme antidoping e ha chiesto l’udienza dinanzi a un Tribunale Indipendente – puntualizza ancora la ITF -. All’udienza del 19 luglio, il Tribunale Indipendente ha raccolto prove e ha ascoltato varie argomentazioni giuridiche dalle parti. Poi ha emesso una decisione motivata il 3 agosto. Il Tribunale Indipendente ha stabilito che la Errani  dovrà osservare un periodo di stop di due mesi, a decorrere dal 3 agosto, fino alla mezzanotte del 2 ottobre; in più ha deciso che i suoi risultati maturati dal 16 febbraio 2017 (data della raccolta del campione di urina) al 7 giugno 2017 (data della sua successiva prova negativa) devono essere cancellati, con conseguente perdita dei punti per la classifica Wta e dei premi vinti nel circuito durante durante il suddetto periodo”, conclude la federazione internazionale del tennis.

Danza Internazionale a Roseto

Torna l’appuntamento estivo di Abruzzo on stage, una manifestazione che ormai da anni, propone a Roseto il meglio della danza internazionale con nomi quali Kledi Kadiu, Michele Assaf, Joshua Pelatzky. Abruzzo on stage ha il patrocinio del Comune di Roseto degli Abruzzi.

“Nel corso degli anni e nelle edizioni invernale ed estiva, abbiamo portato in città nomi di altissimo livello come Kledi Kadiu, Matilde Brandi, molti vincitori di Amici, insegnanti che arrivano da New York, Los Angeles, Parigi”, spiega Federica Angelozzi, promotrice della manifestazione insieme a Sabatino D’Eustachio, “Questa sera c’è il concorso, sul palco della rotonda nord a partire dalle 21. Si esibiranno gruppi di danza e solisti professionisti provenienti da tutta Italia. Da domani, mercoledì 3, a sabato 5, saremo invece al lido d’Abruzzo dove, dalle 10 alle 18 ci saranno le lezioni di questi grandi artisti della danza”.

Questi gli insegnanti di Abruzzo on stage 2017 Summer Edition:
Sabatino D’Eustacchio – (danza moderna) Ballerino professionista in Amici di Maria De Filippi e coreografo.
Kledi Kadiu – (danza moderna) Forse il ballerino più conosciuto della tv, è coreografo in Amici di Maria De Filippi.
Joshua Pelatzky – (danza moderna) Ballerino professionista e coreografo professionista, di origini newyorkesi.
Federica Angelozzi – (danza moderna) Ballerina professionista e assistente coreografa in Amici di Maria De Filippi e coreografa.
Alice Cimoroni – (danza hip-hop) Coreografa e insegnante della Kledi dance di Roma.
Macia Del Prete – (danza contemporanea) insegnante e coreografa di fama internazionale, conosciuta in Italia, Spagna e Stati Uniti. Di recente, coreografa del concerto di Emma Marrone.
Thibault Colomb (danza hip-hop) Ballerino e coreografo dell’atelier parigino First Act.
Ann Charlotte Colomb (danza contemporanea) Ballerina, coreografa e direttrice dell’accademia Firt Act di Parigi.
Francesco Gammino (danza contemporanea) Ballerino professionista, componente del corpo di ballo Spellbound di Mauro Astolfi, coreografo.
Laccio (danza hip-hop) Ballerino professionista e coreografo di progetti teatrali e televisivi tra cui lo show di Virginia Raffaele, in onda su Rai 2.
Michele Assaf (danza moderna) Regista e coreografa di fama internazionale, ha lavorato a Broadway, Off-Broadway e a produzioni teatrali regionali e internazionali. Ha diretto e coreografato video musicali per artisti come Mariah Carey, Mick Jagger, Micheal Bolton.

Sacchetti nuovo CT dell’Italbasket

Sarà Romeo Sacchetti a succedere ad Ettore Messina sulla panchina della Nazionale di basket. La scelta del nuovo tecnico è stata ufficializzata dalla federazione. Sabato a Cagliari la presentazione. L’insediamento sarà all’indomani degli Europei di settembre a Istanbul, ultima missione dell’attuale ct. Il presidente della federbasket Gianni Petrucci cercava un nome di prestigio e spessore, da avvicendare a Messina, che lascerà per doversi dedicare solo ai San Antonio Spurs, la squadra americana di cui è assistente allenatore. Aveva puntato su Sasha Djordjevic, odierno tecnico della Serbia, non trovando però l’accordo, pensato per un attimo a un seduttivo ritorno di Boscia Tanjevic, mai candidato con forza i “federali” Maurizio Buscaglia e Pino Sacripanti. Scelta la via italiana, ha puntato su Sacchetti, che ha carisma e statura, non solo metaforica. “Sono onorato – ha detto Sacchetti-  di tornare a vestire questa maglia, stavolta come ct. Ringrazio il presidente Petrucci e la Federazione per la fiducia che mi hanno voluto accordare”.

Classe ’53, consacrato come allenatore dallo storico scudetto di Sassari nel 2015 (più due Coppe Italia e una supercoppa, nell’isola), Sacchetti era già stato un grande giocatore, anche azzurro. Membro di nazionali vincenti, quella dell’oro europeo di Nantes 1983 e dell’argento olimpico di Mosca ’80, il suo allenatore Sandro Gamba lo ha ricordato anche pochi giorni fa come fedele e capace esecutore dei compiti tattici assegnati, quando “Meo” è stato inserito nella Hall of Fame italiana (la casa della gloria dei migliori personaggi del basket). Proprio al suo vecchio coach era stata affidata la motivazione della nomina, e lui ne aveva tratteggiato l’identikit di uomo chiave, soprattutto in difesa, citandone il capolavoro: quando annullò, nella semifinale di Mosca contro l’Urss, il grande Sergei Belov.

Da allenatore, Sacchetti ha saputo tracciare una propria via originale, molto offensiva, facendola trionfare a Sassari, dove poi, malgrado lo scudetto, fu esonerato la stagione successiva. Guidata Brindisi lo scorso anno, è passato ora a Cremona, club appena ripescato dall’A2 alla serie A, che se lo dividerà, part time, con Azzurra.

Presentazione Aibofobia a “Un libro per il cinema 2017”

In occasione del Festival “Cinema&Libri”, sabato 5 agosto, alle ore 19.00, nello spazio Q8 dell’Isola Tiberina (la piazza di fronte alla Nave di Esculapio), Mariachiara Moscoloni, autrice, e Alda Teodorani, relatrice, presenteranno al pubblico il romanzo “Aibofobia”, in gara per il premio “Un libro per il cinema”.
La giuria del premio avrà il compito di valutare numerose storie e di scegliere fra queste le più adatte a trasformarsi in sceneggiatura per il grande schermo.
http://www.cinemaelibri.it/aibofobia-di-mariachiara-moscoloni/

Raffaele Amaldi è un tranquillo libraio che un giorno viene accusato di aver commesso un orribile omicidio, consumato all’interno di un convento. A suo dire, però, è solamente colpevole di essersi addormentato in macchina – nei pressi della scena del crimine – poco prima che agisse il killer. A prendere le sue difese ci saranno Alfonso Galilei, avvocato col pallino dell’investigazione, e la sua segretaria Agata, introversa ragazza dal passato burrascoso. Nel momento in cui un secondo cadavere viene rinvenuto in un altro luogo sacro, le indagini prendono una piega ancora più inquietante…

“I persiani” di Eschilo a Paestum

Arriva alla settima edizione “La Boulè, Giudizio sul Mito”, progetto dedicato alla cultura e al teatro ideato e diretto dall’associazione “Identità Mediterranee”, per la seconda volta presso il Parco Archeologico di Paestum (SA).

All’ombra del Santuario Meridionale, ad andare in scena (domenica 6 agosto alle ore 21:30) sarà “I persiani”, celebre tragedia di Eschilo.

Allo spettacolo seguirà una profonda e coinvolgente riflessione sul tema della hybris, su quello del rifiuto della “diversità” e sulla tracotanza del potere, fattori che, sommati insieme, generano conflitti e violenze e recano sofferenze a popoli innocenti.

Il direttore artistico de “La Boulè, Giudizio sul Mito”, l’architetto Carla Maurano, dopo i successi degli scorsi anni e la netta posizione sempre assunta nei confronti della difesa dei diritti umani, ha infatti deciso di proporre per questa settima edizione, tramite la rappresentazione della tragedia di Eschilo, un tema, la guerra, le cui logiche trovano ancora oggi facili appigli in un errato senso di superiorità e nel non riconoscimento dei valori dell’Altro.

Per la regia di Annarita Colucci, lo spettacolo vede in scena gli allievi dell’Accademia Internazionale di Teatro di Roma e i giovani dell’Associazione Identità Mediterranee.